Il visto turistico per la thailandia, come, dove, a chi richiederlo

589 Commenti

VISTO TURISTICO THAILANDIA

Turist Visa (TR)



(Aggiornato il 16/05/2017)
Se state programmando una vacanza in Thailandia qui di seguito troverete tutte le informazioni necessarie che vi chiariscono se vi serve il visto per il vostro viaggio in Thailandia.

Il visto turistico per la Thailandia non è richiesto in caso la permanenza non superi i 30 giorni totali, al momento dell’ingresso in Thailandia vi verrà stampato sul passaporto un permesso di soggiorno gratuito, chiamato erroneamente anche (visa on arrival – V.O.A.) che consente la permanenza su suolo thailandese per un massimo di 30 giorni per ingresso via aerea, e sempre 30 giorni per ingresso via terra, in caso si viaggi solo con un biglietto aereo di solo andata sarà necessario avere un biglietto aereo che dimostri l’uscita dal paese a scadenza dei 30 giorni dal giorno di arrivo, questo non viene richiesto se si viaggia con un biglietto aereo di andata e ritorno con data di ritorno del volo a scadenza dei 30 giorni dal giorno di arrivo.

*Aggiornamento: dal 29 agosto 2014 il permesso di soggiorno gratuito che consente di rimanere in Thailandia per 30 giorni può essere esteso per ulteriori 30 giorni, quindi per un totale di permanenza totale su suolo thailandese di 60 giorni.

*Aggiornamento: dal 31 Dicembre 2016 se l’ingresso avviene via terra sarà possibile entrare ed uscire da qualsiasi frontiere per NON più di 2 volte all’anno !

Il costo per l’estensione è di 1900 baht e può essere richiesta una singola volta, in caso venga rifiutata potranno essere concessi solo 7 giorni. (a discrezione del funzionario)



VISTO TURISTICO SINGOLA ENTRATA:

Se il vostro periodo di soggirono in Thailandia supera i 30 giorni, si dovrà richiedere un visto turistico (TR) in un consolato o ambasciata thailandese nel paese di appartenenza, recandosi di persona o tramite spedizione del proprio passaporto con i documenti richiesti.
Il visto turistico per permanenze superiori ai 30 giorni, si può richiedere per una singola entrata (single entry), cioè della durata di 60 giorni scaduti i quali si può richiedere l’estensione del visto per altri 30 giorni, quindi per un totale di 90 giorni (3 mesi), recandosi all’ufficio immigrazione o ambasciata thailandese, pagando una somma di 1900 baht, che al cambio attuale (1 euro= 40 baht) sono circa 48 euro.
 

VISTO TURISTICO DOPPIA ENTRATA:

Il visto turistico doppia entrata (double entry) è valido per 6 mesi, al vostro ingresso in Thailandia vi viene timbrato il primo visto con la data e il giorno di ingresso, passati 60 giorni, si esegue la stessa procedura del visto singola entrata, basta recarsi presso un’ambasciata thailandese per l’estensione dei 30 giorni al costo di 1900 baht, quindi per un totale di 90 giorni, una volta scaduti i 90 giorni del primo visto, si dovrà uscire dal paese, sia via terra o via aerea, in questo modo, al momento del rientro, vi verrà timbrato il secondo visto con giorno a data di ingresso, che può essere anche lo stesso giorno dell’uscita, e avrete altri 60 giorni di permanenza, scaduti i quali si ripete la stessa procedura descritta prima per l’estensione di altri 30 giorni, per altri 90 giorni totali, quindi con visto doppia entrata si ha la possibilità di permanenza per un massimo di 180.

Anche se molto difficilmente e a discrezione delle ambasciate e dei consolati thailandesi, il visto turistico può essere richiesto anche per 3 entrate ma molto probabilmente verrà rilasciato solo un visto turistico singola o doppia entrata.

Si ricorda e si vuole chiarire che, con un visto turistico singola o doppia entrata NON è necessario avere un biglietto aereo che dimostri l’uscita dal paese e NON è necessario avere un biglietto di andata e ritorno*, la richiesta del visto turistico è un lascia passare che viene fornito e confermato da una ambasciata/consolato thailandese, i quali vengono informati che vi state recando in Thailandia proprio per una permanenza superiore di 30 giorni.
(*Aggiornamento: tutti i consolati e l’ambasciata thailandese attualmente richiedono un biglietto di andata e ritorno per la richiesta di un visto turistico)

In alternativa è possibile inviare fotocopia di un biglietto aereo che dimostri l’uscita dalla Thailandia entro la scadenza del trentesimo giorno dalla data di arrivo.

Per la ricerca di un volo per la Thailandia prova l’ottimo motore di ricerca di skyscanner.it

Il passaporto deve avere una validità minima di almeno 6 mesi.

Assolutamente da ricordare che con un visto turistico non è consentito lavorare e che per questo tipo di reati le leggi in Thailandia sono molto severe.

SI COMUNICA CHE I VISTI TURISTICI DOPPIA ENTRATA E TRIPLA ENTRATA NON SARÀ PIÙ POSSIBILE RICHIEDERLI DAL 13 NOVEMBRE 2015. ENTRERÀ IN VIGORE UN NUOVO VISTO TURISTICO CON NUOVI REGOLAMENTI.

 

LEGGI IL REGOLAMENTO DEL NUOVO VISTO TURISTICO MULTIPLO PER LA THAILANDIA


COSTI DEI VISTI TURISTICI:

Costo visto turistico singola entrata 30 euro.

Costo visto turistico doppia entrata 60 euro. (non più valido)

Costo visto turistico tripla entrata 90 euro. (non più valido)


Termini di utilizzo del visto turistico:

Il visto turistico singola entrata deve essere utilizzato entro 90 giorni dal momento in cui viene rilasciato, in caso di visto turistico doppia entrata e visto turistico tripla entrata il tempo limite di utilizzo è di 180 giorni sempre dalla data del suo rilasciato. In caso il visto turistico non venga utilizzato entro il tempo limite automaticamente decade la validità del visto.

Il visto turistico inizia la sua validità dal momento di ingresso su territorio thailandese, questo vuol dire che, ad esempio, se arrivate in Thailandia il giorno 20 e al momento del controllo passaporti il vostro visto viene accettato e convalidato, il conteggio dei giorni per la durata del visto parte da tale giorno.

IMPORTANTE: Per tutti i tipi di visti turistici, in caso si rimanga in Thailandia oltre i giorni consentiti dal proprio visto turistico, che possono essere fino ad un massimo di 20, è prevista una multa di 500 baht per ogni giorno in eccesso (overstay), circa 12 euro al giorno, fino a un massimo di 20.000 baht, cioè circa 500 euro.

Attualmente, in caso del superamento dei 20 giorni massimi di overstay, oltre che a commettere il reato di immigrazione clandestina, non basterà piu pagare una semplice multa ma si verrà quasi sicuramente arrestati, con conseguente processo e tutte le spese che ne deriveranno, con espulsione dal paese (a spese proprie), inoltre vi potrebbe venir negato il rientro nel paese per i futuri 5 anni.

Cittadini stranieri residenti in italia:

Per tutti i cittadini stranieri che non sono in possesso di passaporto di nazionalità italiana si consiglia di leggere la lista delle nazioni esenti dall’obbligo di richiesta di visto turistico per l’ingresso in Thailandia.

Dove richiedere il visto turistico:

Potete richiedere il visto turistico rivolgendovi all’ambasciata thailandese di Roma e in tutti i consolati presenti in Italia, potete vedere la lista con tutti i riferimenti nell’articolo “ambasciata e consolati thailandesi in Italia“.

Si ricorda che è possibile anche spedire il passaporto con i documenti necessari tramite corriere, per questa opzione si consiglia di contattare direttamente i consolati o l’ambasciata per chiedere le modalità precise perché possono variare a seconda del consolato che avete scelto di rivolgervi.

Documenti necessari per il visto turistico:

  • Scarica modulo visto di richiesta: Scarica modulo
  • Passaporto con validità residua di almeno sei mesi.
  • Fotocopia pagine passaporto con foto e dati personali.
  • Fotocopia biglietto aereo.
  • Numero 2 fototessere a colori.


Indirizzo Ambasciata Thailandese a Roma:

Via Nomentana N°132
00162 Roma
Orari apertura al pubblico:
Da Lunedi al Venerdi
09:00 – 13:00
14:30 – 17:00
Tel: +39 (06) 862 2051
Email: thai.em.rome@wind.it.net
Sito web: www.thaiembassy.it

Per altre informazioni su: visto non-immigrant  “B” – visto non immigrant “O” (Familiare) – visto residenti temporanei in base al Codice ‘O-A’, certificato di nascita e richiesta di passaporto per i figli, certificato di morte, nulla Osta, legalizzazione, certificato di fedina penale pulita, diritti consolari, potete andare sempre al sito dell’ambasciata thailandese di roma.

ATTENZIONE: L’ambasciata e i consolati thailandesi in italia per i giorni di chiusura oltre che a rispettare le normali festività italiane rispettano anche quelle thailandesi, qui potete trovare la lista completa compreso gli orari di apertura e chiusura degli uffici.

Non dimenticarti di leggere l’articolo per l’assicurazione medica !



Vietata la Riproduzione.
Protezione Copyright

  1. Marco Moscatelli Scrive:

    Buongiorno, ho un viaggio aereo a/r per Bangkok dal 25/1/2017 al 5/2, ma da Novembre 2015 allo scorso Agosto 2016 ho già fatto 3 viaggi ed ho accumulato circa 6-7 settimane complessivamente anche se non continuative di soggiorno in Thailandia, sempre e solo per turismo. Esiste qualche limitazione o sono libero di partire senza richiedere anche questa volta qualche tipo di visto ? Grazie

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Marco, no non avrai nessun tipo di problema specialmente se le settimane non sono state consecutive. Ciao.

  2. Roberto Scrive:

    Ciao andrò in Thailandia il prossimo ottobre e starò in generale nel sud est asiatico per 6-7 settimane le prime 4 sarò a BKK, ma vorrei fare un weekend prolungato facendo Chang mai –> Laos –> BKK
    ed un altro Ho chi minh –> Phnom Penh –> BKK per poi fare 2 settimane tra indonesia e Malesia… infine vorrei poter passare anche mezza giornata a BKK da cui avrò il volo di ritorno… vorrei sapere quale sia l’opzione più conveniente in termini di costi perchè vorrei risparmiare il più possibile almeno sui visti… per il primo mese non dovrei avere problemi ad entrare ed uscire per Laos, Vietnam e Cambogia, giusto? e dopo la Malesia dovrei pagare necessariamente i 1900 bath?

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Roberto, scusami ma cosi non si capisce niente, non si capisce in quali date uscirai e rientrerai dalla Thailandia e dopo quanto tempo dovrai rientrare dopo ogni uscita… Ciao.

    • Scusami allora mi spiego meglio anche se in realtà sono abbastanza libero, non ho particolari vincoli! Ad esempio una buona opzione per i miei piani sarebbe chang mai e laos dal 6 al 10 ottobre tornando lo stesso giorno a Bkk; mentre vietnam e cambogia, magari, dal 20 al 26… Poi dall’1 all’11 tra Indonesia e Malesia per poi tornare a BKK solo per un giorno o due…!
      Grazie mille 😊

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Roberto, allora non avrai nessun problema, se torni via aerea avrai altri 30 giorni di permanenza via terra 15. L’unico appunto è che se non hai nessun visto turistico dovrai restare fuori dalla Thailandia almeno 1 giorno (24 ore) Ciao.

  3. Ciao fausto, mi confermi che le nuove regole sul visa exemption(esenzione dal visto) consentono 2 sole entrate annuali via terra di 30 giorni, a quanto pare non esiste più la regola secondo la quale entrando via terra vengono concessi solo 15 giorni,ma alla terza entrata via terra scatta il flag!

    Mentre entrando via aeroporto il flag scatta dopo la quarta entrata. Pare infatti che da qualche mese negli aeroporti e nei valichi di frontiera sia stato implementato un programma che tiene conto di quante entrate senza visto vengano fatte nel corso di un anno! Saluti.

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Enrico, prima di tutto non sono nuove regole si parla di 1 anno e mezzo fa quando ci fu l’attentato a Bangkok e si ti confermo quanto dici non concedono l’estensione se si è stati in Thailandia per più di 90 giorni nell’arco solare MA e ripeto MA questo non succede in tutti i valichi di frontiera, alcuni lo concedono ancora altri no, sapere quali valichi ? quasi impossibile con certezza. Mentre per le entrare via aerea non ci sono problemi. Ciao.

    • Fausto Probabilmente sono stato poco chiaro e non ci siamo capiti,ma l’annuncio chiamato “Revision of the visa exemption scheme regulation” è datato dicembre 2016 ed è entrato in vigore dal 31 dicembre scorso. Non capisco cosa c’entri l’estensione ai valichi di frontiera. Io parlavo di entrate senza visto. La nuova regola concede 2 entrate di 30 giorni via terra nell’arco di un anno senza visto.

    • Admin-Fausto Scrive:

      Ciao Enrico, si confermo quello che dici, c’è da aspettare e vedere se veramente verrà applicata a tutti indistintamente anche per gli italiani, inoltre non è ancora uscita nessuna notizia ufficiale a riguardo dal sito degli affari esteri thailandese. Ciao.

  4. Ciao! Grazie mille per le informazioni! Stiamo organizzando un viaggio tra laos e vietnam che prevede uno stop over a bangkok sia andata che ritorno. Il viaggio durerà 10 giorni totale e arriviamo e ripartiamo sa bkk il 18 e il 28 marzo. E’ necessario un visto a entrata multipla o basta quello normale?
    Spero di essere stata chiara! Grazie in anticipo!

    • Admin-Fausto Scrive:

      Ciao Cinzia, se ho capito bene partite dall’Italia il 18 e ritornate il 28 Marzo, se è cosi non vi serve nessun tipo di visto. Ciao.

  5. adolfo maffei Scrive:

    Buongiorno, siamo una coppia di anziani e andremo per la prima volta in Thailandia, Cambogia e Vietnam, secondo questo programma:
    04 maggio arrivo a Bangkok; 11 maggio arrivo a Phnon Penh;25 maggio ritorno a Bangkok; 03 giugno rientro in Italia.
    Come è chiaro, il periodo complessivo è di 31 giorni, uno in più della tolleranza senza visto;avremo due ingressi in Thailandia (04 e 25 maggio). Tre i quesiti, per favore: possiamo partire senza visti (e senza problemi…), possiamo ottemperare ad eventuali obblighi in aereoporto all’arrivo, dobbiamo provvedere comunque ai visti. Quest’ultima caso comporterebbe problemi economici perché viviamo a Lecce. Grazie della vostra cortesia. Adolfo

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Aldo, come ripeto sempre se trovi un addetto al check-in molto fiscale può impedirti l’imbarco e tu non ci puoi fare niente. Alcuni addetti al check-in per la fretta o per disattenzione non si accorgono del giorno in più ma l’importante è che tu sia informato del rischio che stai correndo, se poi capita che non ti imbarchino non ti puoi lamentare, la scelta è tua.

      Per richiedere il visto turistico è possibile anche spedire il passaporto con tutta la documentazione necessaria, contattare l’ambasciata di Roma o il consolato più vicino per i dettagli. L’altra opzione è avere un biglietto aereo di uscita dalla Thailandia entro il 30esimo giorno. Se 11 Maggio andate a Phnom Penh in aereo potete utilizzare questo per dimostrare la vostra uscita dalla Thailandia. Saluti.

    • adolfo maffei Scrive:

      Grazie infinite per tempestività e precisione.
      a.m.

  6. Roberto Scrive:

    Salve Fausto, sono un pensionato e sto richiedendo un visto multi entrata sei mese per la thailandia ti chiedo:
    e’ necessario avere una prenotazione aerea per il ritorno visto che non so ancora se staro’ tutti i sei mesi?

    2 domanda:
    trovandomi gia in Thailandia nel caso volessi chiedere il visto annuale per pensionati posso farlo direttamente sul posto e basta solo la certificazione di una banca thailandese o della pensione per vedermelo rilasciato? O ugualmente devo presnetare tutta la documentazione richiesta ?( certificato penale, certificato medico ecc) grazie

    • Admin-Fausto Scrive:

      Ciao Roberto, si è obbligatorio avere un biglietto aereo di ritorno e/o di uscita dal paese per poter ottenere il rilascio del visto. Per la seconda domanda, puoi richiederlo anche direttamente in Thailandia all’ambasciata italiana e devi presentare tutta la documentazione richiesta. In ogni caso, per la documentazione ti consiglio di chiamare l’ambasciata e chiedere info aggiornate al momento. Ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COME COMPILARE LA CARTA DI ARRIVO

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RICEVI IL FILE CHE TI SPIEGA

COME COMPILARE LA CARTA DI ARRIVO

(Arrival card - Departure card)

CHE TUTTI DEVONO COMPILARE PRIMA DI ENTRARE IN THAILANDIA.

 

SE SAI GIA COME FARE... ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E BASTA  :-)

 

Grazie per la fiducia :) Riceverai al tuo indirizzo email le istruzioni per leggere la guida.