http://farmaciaitaly.com http://baratofarmacia.com/

Visto Non Immigrant B per Lavoro e Affari in Thailandia

32 Commenti

Non Immigrant B per Lavoro e Affari

(Business and Work)



(Aggiornato il 08/07/2016)
Il visto non immigrant B per lavoro e affari viene rilasciato allo straniero che intende lavorare o fare affari in Thailandia, questo tipo di visto vi autorizza a restare in Thailandia per un periodo massimo di 90 giorni ma se necessario, rivolgendosi ad un ufficio immigrazione nella zona dove si risiede, puo essere richiesta una estensione del visto per un anno.

Per richiedere i visti non immigrant delle varie categorie potete rivolgervi a tutte le ambasciate e consolati Thailandesi nel paese di residenza.

ATTENZIONE: Non confondete il visto non immigrant “B” per lavoro e affari con il visto non immigrant “B” per SOLO affari, sono due cose diverse, sia per la validità del visto, per la documentazione da fornire e sia per il costo.

Il costo del visto non immigrant “B” per lavoro e affari è di 2.000 Baht per un unico ingresso con validità di tre mesi e 5.000 Baht per il visto con piu ingressi (multiple entries) con validità di un anno e deve essere utilizzato entro 90 giorni dalla data del rilascio.
(cambio attuale euro/baht 1 euro = 43 baht)


 
Per richiedere il visto non immigrant “B” per lavoro e affari è necessario fornire i seguenti documenti, o in caso di assunzione per lavoro dipendente se ne occuperà l’azienda stessa:

– Modulo richiesta di visto non immigrant B completamente compilata.

– Passaporto del richiedente, con validità non inferiore a sei mesi e fotocopia.

– Foto recente del richiedente formato tessera 4×6 centimetri.

– Prove di adeguati mezzi economici per il sostentamento, 20.000 baht a persona e 40.000 Baht per famiglia.

– Lettera di accettazione da parte del Ministero del Lavoro e della previdenza sociale per lavoratori stranieri, che sarà richiesta dal futuro datore di lavoro.

– Se precedentemente si ha gia lavorato in Thailandia copia del permesso di lavoro
rilasciato dal ministero del lavoro.

(Alien Occupational Control Division, Department of Employment)

Maitree Road, Dindaeng
10400 Bangkok
Tel: +66 2 245 2745
Fax: +66 2 617 6576
 
SPIEGAZIONE VIDEO CONDIZIONI GENERALI (IN INGLESE):
 


Fonte video: bangkokpost.com
 

Documenti Aziendali Per Assunzione Presso Una Azienda Thailandese:



1) Elenco degli azionisti.

2) Documento che attesti la registrazione dell’ impresa e la licenza commerciale.

3) Documento che specifichi il profilo aziendale.

4) Documento che specifichi i dettagli della gestione aziendale.

5) Elenco dei lavoratori stranieri indicando nome, nazionalità e posizioni.

6) Mappa che indica la posizione della società (meglio con foto).

7) Documenti di bilancio aziendale, dichiarazione dei redditi degli ultimi anni.

8 Imposta di registro sul valore aggiunto.

9) Documento che indichi il numero di turisti stranieri (solo per imprese turistiche), o documento che indichi le operazioni di esportazione emesse dalle banche (solo per attività di esportazione).

Documenti Richiesti in Caso Vogliate Fare Affari in Thailandia:

– Modulo domanda di visto non immigrant B completamente compilata.

– Passaporto del richiedente, con validità non inferiore a sei mesi e fotocopia.

– Foto recente del richiedente formato tessera 4×6 centimetri.

– Prove di adeguati mezzi economici per il sostentamento, 20.000 baht a persona e 40.000 Baht per famiglia.

– Lettera della vostra impresa che indichi la vostra posizione (titolare, dirigente, dipendente ecc.), la durata del – lavoro, il compenso e lo scopo della visita in Thailandia.

– Documenti che dimostrino la corrispondenza con partner commerciali in Thailandia.

– Prove della situazione finanziaria nel caso in cui il richiedente sia lavoratore autonomo.

– Lettera di invito da parte dei partner commerciali o delle società collegate in Thailandia.



Documenti Aziendali Dei Partners Associati in Thailandia:

1) Elenco degli azionisti.

2) Documento che attesti la registrazione dell’ impresa e la licenza commerciale.

3) Documento che specifichi il profilo aziendale.

4) Documento che specifichi i dettagli della gestione aziendale.

5) Mappa che indica la posizione della società. (meglio con foto)

6) Documenti di bilancio aziendale, dichiarazione dei redditi degli ultimi anni.

7) Imposta di registro sul valore aggiunto.

Se ritenuto necessario potranno essere richiesti documenti aggiuntivi.

In assenza di un documento richiesto, il richiedente dovrà fornire una lettera che spiega la mancata disponibilità di tale documento.

Le copie dei documenti aziendali devono essere firmate dal Consiglio di Amministrazione o dall’amministratore delegato e in tutti i documenti deve esserci il timbro aziendale.

I documenti in lingua straniera devono essere tradotti in thailandese e devono essere autenticati da notaio o da organi di rappresentanza diplomatica o consolare.

Preciso che il visto non immigrant B lavoro e affari NON permette di lavorare in Thailandia, ma serve per poter entrare e rimanere in Thailandia per un periodo di 90 giorni e poter richiedere in seguito il permesso di lavoro (work permit).

Vi segnalo inoltre che se vi dovesse venire l’idea di lavorare senza un permesso di lavoro (ce ne sono molti che lo fanno) andrete incontro alla violazione della legge thailandese sull’immigrazione B.E. (anno 1979) relativa allo svolgimento del lavoro senza permesso di lavoro punita con l’arresto fino ad un massimo di tre mesi o una multa non superiore a 5000 mila baht o entrambi, violerete il decreto in materia di occupazione per lavori o professioni vietate agli stranieri, la pena prevista è l’arresto fino ad un massimo di 5 anni o una multa fino a 10 mila baht o entrambi.

** Per evitare equivoci, specifico che le informazioni di questo articolo sono state riportate da siti ufficiali, dal ministero degli affari esteri di Thailandia e da uno dei siti di avvocati di Bangkok tra i piu importanti sulle leggi thailandesi.

Consiglio comunque a tutti di informarsi sempre direttamente alle ambasciate e consolati thailandesi, le leggi possono subire delle variazioni e non sempre vengono aggiornate in tempo reale.


visto-non-immigrant-thai.jpg


Vietata la Riproduzione.
Protezione Copyright

  1. Federico Zaglia Scrive:

    Salve,

    Scusate ma non mi sono ben chiare alcune cose:
    1) chi deve richiedere il NON B Visa…io qui in Italia o l’azienda Thailandese con cui stò trattando per l’assunzione in Thailandia?
    2) Che documenti servono per il NON B visa da parte dell’azienda Thailandese?
    3) Come faccio a dimostrare che ho adeguati mezzi economici per il sostentamento? Devo farmi un conto in Thailandia con almeno 20000THB?
    4) Che tempi ci sono medi per il rilascio del NON B visa?

    Vi ringrazio dell’aiuto

    Cordiali saluti

    Federico

    Vi ringrazio dell’aiuto.

    • Admin/Fausto Scrive:

      Scusami Federico ma anche io non ho ben chiaro una cosa, l’articolo lo hai letto ?

  2. Federico Zaglia Scrive:

    Salve Fausto,

    Si l’ho letto ma mi sembra alle mie domande non c’è risposta.
    Siccome a fine Aprile sarò in Thailandia per definire il contratto volevo capire se riuscivo a fare il NON B visa prima di andare giù in modo tale da accelerare i tempi.

    Grazie

    Federico

    • Admin/Fausto Scrive:

      Nell’articolo è specificato che il visto NON immigrant B deve essere chiesto nel paese di residenza, C’è un elenco sotto al titolo “Documenti Aziendali Per Assunzione Presso Una Azienda Thailandese:” che parte dal numero 1 fino al numero 9 dove sono elencati i documenti che dovrà fornire un’azienda thailandese per l’assunzione.

      Se i documenti sono tutti in regola il visto può essere rilasciato anche il giorno stesso.

  3. Federico Zaglia Scrive:

    Grazie, Fausto

  4. ludovica Scrive:

    devo seguire il mio fidanzato per circa 2 anni a Bangkok, in quanto la sua azienda lo trasferisce lì.che tipo di visto mi serve?inizialmente non lavorerò ma mi piacerebbe trovarmi un lavoro dato che c fermeremo due anni.cosa devo fare?

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Ludovica, la soluzione più semplice e meno costosa è quella di richiedere un visto multi entrate che ti permetterà di restare nel paese per un minimo di 6 mesi in caso di visto turistico doppia entrata, 9 mesi in caso di visto turistico tripla entrata, ricordando che ogni 3 mesi si dovrà uscire dal paese per poi rientrare, leggetevi l’articolo che parla del visto turistico. Se in questi mesi riuscirai a trovare lavoro dovrai richiedere il visto Non Immigrant per poi richiedere e ottenere un permesso di lavoro, oppure potrai valutare altre strade per poter rimanere nel paese come ad esempio un visto studenti. Saluti.

    • ludovica Scrive:

      grazie!seguirò il suo consiglio. Le chiedo un’altra cosa se sa rispondermi..io sono un chirurgo ortopedico nel caso volessi esercitare la mia professione a Bangkok (so che ci sono ospedali privati per occidentali)devo fare qualche abilitazione o posso tranquillamente svolgere il mio lavoro di chirurgo senza problemi?

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Ludovica, no non puoi lavorare “tranquillamente” in Thailandia, per poter esercitare la tua professione in Thailandia dovrai sostenere 3 esami davanti ad un consiglio medico thailandese e ottenere il riconoscimento della laurea e questi sono solo i primi due passaggi, per tutti gli altri puoi leggerti l’articolo che elenca tutti i requisiti per esercitare la professione medica in Thailandia. Chok dee krap.

  5. samantha Scrive:

    ciao,
    mi trovo a Bangkok per svolgere uno stage di tre mesi, ho un visto non immigrant della durata di 90 giorni a entrata singola. a natale raggiungerò il mio ragazzo a Dubai, come devo procedere per modificare il mio visto a singola entrata in un visto a doppia entrata? grazie!

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Samantha, un visto non immigrant non può essere “modificato” da singola entrata a doppia entrata, può essere richiesta l’estensione annuale con i relativi presupposti e documenti. Saluti.

  6. buonasera vorrei sapere se una volta scaduto il mio visto modello no immigrant b lo posso rinnovare in thailandia o se , eventualmente , lo posso rinnovare uscendo dalla thailandia.
    Grazie ancora

  7. Adriano Scrive:

    Salve, io sono un laureato in agraria e lavoro in Thailandia dall’ottobre 2013, in una scuola municipale come insegnante di inglese. I miei superiori hanno avuto problemi a farmi l’estensione del visto per 2 volte, cosi ora ho un visto non immigrant O perché mia moglie è thailandese, come i precedenti che ho fatto.
    HO il permesso di lavoro che attualmente è valido, ma scadrà il 30 settmebre 2014, ma il mio visto scade il 6 agosto 2014 prossimo. Vorrei cambiare il mio visto da non immigrant O ad non immigrant B, cosa devo fare? dove devo andare?
    non mi sembra di aver letto di questi passaggi.
    Se mi potete rispondere mi fate un grosso piacere, perché ne mia moglie ne i miei superiori hanno capito bene cosa fare!!

    Grazie mille Adriano

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Adriano, nell’articolo è specificato che bisogna rivolgersi ad un consolato o ambasciata thailandese nel paese di residenza. Nell’articolo sono specificati in linea di massima i documenti richiesti ma ogni situazione richiede documenti specifici anche a seconda del lavoro da svolgere e del datore di lavoro che in questo caso è una municipale.

      Di norma ogni datore di lavoro che intende assumere sa bene quali documenti fornire per la richiesta del non immigrant B o in ogni caso sono loro che si devono preoccupare di fornire i documenti necessari. In caso si possono chiedere chiarimenti in ambasciata dove a seconda della richiesta richiederanno i documenti necessari per poter rilasciare il visto, in questo caso non immigrant B.

      Per avere informazioni può anche rivolgersi al ministero del lavoro thailandese a Bangkok. Saluti.

  8. fretta luigi Scrive:

    Buona giornata

    Solo una informazione, ho un visto annuale non immigrant B multiplo che normalmente faccio all’ambasciata Thailandese di Milano, questo visto mi scade il 20/05/2015 e siccome in questo periodo sono in Thailandia, per il rinnovo, sempre annuale, debbo ritornare in Italia o lo posso rinnovare in Thailandia ?
    Grazie per la risposta. Fretta Luigi.

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Luigi, non hai specificato di che tipo di visto non immigrant B sei in possesso e per cosa è stato rilasciato. Ciao.

    • fretta luigi Scrive:

      Buona giornata Fausto
      Io lavoro alle dipendenze di una ditta Italiana ,e sono trasferito in Thay in una ditta , dove faccio la verifica di produzione , la industrializzazione nuovi prodotti ,il controllo qualita’, ecc. ecc. Ogni anno chiedo il permesso al consolato Thay di Milano consegnando l’ invito della ditta Thay ,compilando il modulo consolare x il visto ,e la lettera della mia azienda con foto e biglietto aereo. Scusate non capisco il visto x affari o per lavoro cosa cambia come documentazione? Ultima cosa il consolato Thay mi dice che x il rinnovo annuale debbo rientrare in Italia .
      Grazie Mille !!

  9. Buongiorno Fausto, lei e per caso in possesso della trduzione in thai per i Documenti Aziendali Per Assunzione Presso Una Azienda Thailandese?
    se ne e in possesso puo cortesemente inviamela via Email
    Ringrzio
    Paolo

  10. QUESITO Scrive:

    ciao ,possibile sapere come mi devo comportare se ho costituito societa partnership con mia socia Thai,per avere permesso di lavoro annuale/work permit con tanto di dichiarazione dei redditi semestrale /annuale con ragioniera ( lo fai Lei ?? e cosa mi può costare in più,se mai dovesse farlo ?!), continuativo poi, grazie e,attendo,buon lavoro

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve “Quesito” il permesso di lavoro deve essere richiesta in Italia con tutta la documentazione necessaria, c’è già un articolo in questo sito (lo trovi nel menu in alto) che parla del permesso di lavoro e le condizioni in linea generale per l’ottenimento.

      Come a tutti, visto che ovviamente di legislazione thailandese e gestione di impresa in Thailandia ne sai poco o nulla, consiglio di rivolgersi ad un buon commercialista che potrà spiegare i passaggi da seguire e fornire assistenza per la buona riuscita di tutto il necessario. Saluti.

  11. Salve, sono un impiegato, vorrei scapparedall’Italia con la mia famiglia cercando un’opportunita’ imprenditoriale ampliando il turismo e l’economia locale. Cosa devo fare?

  12. Antonello Scrive:

    Ho ricevuto una proposta di fare il cantante stagionale in thailandia da parte di un resort. Considerato che in Italia faccio l’avvocato, la cosa è curiosa. In ogni caso non è mia intenzione fare il dipendente della struttura, ma girare e procurarmi altri contatti. La cosa riguarderebbe solo me. Non ho intenzione di aprire company al 51 per cento thailandese, ma semplicemente di cantare in giro senza l’incubo della immigration police. Quale sarebbe l’opzione migliore? Anche in termini di tasse e semplicità burocratiche? Vi ringrazio

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Antonello, se non hai intenzione di aprire una company vuol dire che hai intenzione di lavorare in nero e ti posso garantire che farlo proprio in Thailandia non è una buona idea. Bisognerebbe capire perché vorresti smettere di fare l’avvocato per trasferirti in un paese dove di garanzie non ne avrai nessuna per fare il cantante.

      In ogni caso per poterti consigliare, non ci sono le basi, non hai specificato che “curriculum” hai di cantante, se sai parlare inglese, quanti anni hai ecc…! Ciao.

  13. Io ho un visto non immigrant b e mi scade il 15 gennaio, posso chiedere l’estensione oppure non si può allora esco e riprendo il turistico perché non mi fermo più in Thailandia e mi servono solo 15 giorni.

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Monica, se stiamo parlando di un visto non immigrant b rilasciato per lavoro dovresti comunque uscire dal paese ma se non ti serve più quel tipo di visto fai prima ad uscire e rientrare per ricevere il permesso gratuito di 30 giorni. Ciao.

  14. Buonasera, attualmente lavoro in un ristorante con mansioni da manager a ko samui. Avrei intenzione di mettermi in proprio con una piccola attività nel ambito della produzione di pasta fresca. Posso creare una piccola società con l obbligo di uscita ogni 90 gg? Devo assumere quanti dipendenti thai? Grazie in anticipo.

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Marco, dalla domanda che hai posto si capisce subito che ne sai veramente poco e non sto parlando solo dei “90 gg” sto parlando di tutto il resto che è troppo lungo e complicato da spiegare qui. Io ti consiglierei prima di tutto di pensare seriamente di tenerti il posto di lavoro attuale a meno che non ci siano delle ragioni particolari per doverlo lasciare per forza e poi due domande….

      Hai mai fatto l’imprenditore in Thailandia ? hai già avuto esperienze di produzione di pasta fresca ? Ciao.

  15. Buongiorno Sig. Fausto, sono cittadino Italiano, assunto da una ditta Italiana operante in Italia. Dovrei recarmi da un cliente in Thailandia per fare training tecnici sull’utilizzo di macchine industriali di nostra produzione.

    La durata del viaggio sarà di 7 giorni. Devo fare un visto tipo B o sono esente ? Grazie. Saluti.

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Matteo, qualsiasi sia il tipo lavoro da svolgere in Thailandia e che sia retribuito o meno necessità di permesso di lavoro. Specificato questo ti posso dire che ho un amico che si reca in Thailandia proprio per fare training su macchinari e ogni volta “rischia” senza il permesso di lavoro, primo perché non ne vale la pena farlo per 10-15 giorni di lavoro e poi perché per ottenerlo sarebbe una procedura lunga.

      Anche in questo caso la scelta è principalmente tua e anche del tuo titolare, l’importante è sapere a cosa si va incontro in caso ti scoprano a lavorare senza permesso di lavoro, arresto, multa ed espulsione dal paese con il rischio di non poter più rientrare in Thailandia per diversi anni. Ciao.

  16. Buonasera sig. Fausto, io presto spero di trasferirmi in THailandia. Vorrei comprare un edificio con 9 stanze e un bar. Per fare questo devo creare una società thai (mi dica se sbaglio) per poi avere la possibilità, con la firma di una liberatoria, di gestire ed amministrare detta company al 100% come direttore generale senza alcuna possibilità di interferenza societaria. Devo richiedere il visto Non Immigrant B (business and Work)con più ingressi? Questo visto va rinnovato ogni anno?
    Grazie.

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Alan, io ti sconsiglierei di farlo, specialmente quel “trucchetto” della firma “liberatoria” che oramai conosce anche il commesso del supermercato inoltre vorrei ricordati che attualmente il governo è praticamente sotto comando militare e non è proprio un bel periodo per questa tua scelta specialmente quando si parla di un acquisto cosi importante.

      Prima devi aprire la company e fare il tuo acquisto/investimento e poi potrai chiedere visto non immigrant, permesso di lavoro ecc. non il contrario. Per la durata basta leggere l’articolo. Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COME COMPILARE LA CARTA DI ARRIVO

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RICEVI IL FILE CHE TI SPIEGA

COME COMPILARE LA CARTA DI ARRIVO

(Arrival card - Departure card)

CHE TUTTI DEVONO COMPILARE PRIMA DI ENTRARE IN THAILANDIA.

 

SE SAI GIA COME FARE... ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E BASTA  :-)

 

Grazie per la fiducia :) Riceverai al tuo indirizzo email le istruzioni per leggere la guida.