http://farmaciaitaly.com http://baratofarmacia.com/

Visto di arrivo per la Thailandia

30 Commenti

Visto di arrivo per la Thailandia



(Aggiornato il 16/05/2017)
Il visto di arrivo per la Thailandia è un tipo di visto che può essere richiesto direttamente all’arrivo in Thailandia in aeroporto o nei check point di frontiera. Questo tipo di visto, da non confondere con il visto turistico e il visto turistico multi entrate, possono richiederlo solo i cittadini di 19 nazioni.

Il visto di arrivo, chiamato anche Visa on arrival (V.O.A.) permette di soggiornare in Thailandia per un periodo massimo di 15 giorni, trascorsi i quali si dovrà uscire dalla Thailandia e non si può richiedere un’estensione del visto.

Specifico subito che per questo tipo di visto è esclusa l’Italia quindi non interessa e non può essere rilasciato per cittadini italiani.

Attenzione: i cittadini delle nazioni elencate sono obbligati a richiedere il visto di arrivo appena arrivati in Thailandia, in alternativa dovranno richiedere un visto turistico nel paese di origine prima della partenza.

Ricordarsi che per ottenere il rilascio del visto di arrivo è obbligatorio essere in possesso di un biglietto aereo di andata e di ritorno nella nazione di partenza entro il 15esimo giorno, in alternativa è possibile dimostrare di avere un volo prenotato di uscita dalla Thailandia (in qualsiasi nazione) sempre entro il 15esimo giorno.

Per essere presa in considerazione la prova che si lascerà la Thailandia entro il 15esimo giorno è valida solo una prenotazione con volo aereo.

Se avete intenzione di soggiornare in Thailandia per più di 15 giorni in alternativa al visto di arrivo è possibile rivolgersi all’ambasciata thailandese o ad un qualsiasi consolato presenti nella vostra nazione per richiedere un visto turistico singola entrata o un visto multientrate.

Il costo del visto di arrivo è di 2000 Baht (circa 54 euro) da pagare solo in valuta thailandese, inoltre si dovrà compilare il modulo apposito TM88 che potete trovare in loco oppure potete scaricare qui il modulo.

Fino al 28 Febbraio 2017 il costo del visto di arrivo sarà si 1000 Bhat (circa 27 euro)

Solo i cittadini che appartengono a queste 19 nazioni posso richiedere questo tipo di visto:

Andora
Lituania
Arabia Saudita
Maldive
Bulgaria
Malta
Bhutan
Mauritius
China
Romania
Cipro
San Marino
Etiopia
Taiwan
India
Ucraina
Kazakhstan
Uzbekistan
Lettonia


Qualificazioni richieste per il visto di arrivo:

1- Essere cittadini delle 19 nazioni elencate.
2- Entrare in Thailandia a scopo turismo per un periodo non superiore a 15 giorni
3- Non avere proibizioni per l’ingresso in Thailandia.

Documenti richiesti per il visto di arrivo:

1- Passaporto con validità residua non inferiore a 6 mesi.
2- Due foto tessere recenti 4×6 cm.
3- Un biglietto aereo di ritorno entro 15 giorni (oppure un biglietto aereo che dimostri l’uscita).
4- Indirizzo di Hotel o altro indirizzo di soggiorno che può essere verificato.
5- Carta di arrivo compilata in aereo prima di atterrare.
5- Valuta thailandese o altra valuta o carta di credito con conto bancario che dimostri di avere minimo 10 mila Baht a persona o 20 mila Baht per famiglia per il sostentamento.

Ovviamente il visto va richiesto prima di passare il controllo passaporti, in ogni aeroporto è presente il check point dove richiedere il visto di arrivo se non riuscite a trovarle chiedete ad un addetto e vi indicherà la direzione, all’aeroporto di Bangkok si trovi al livello degli arrivi (livello 2).

I cittadini che non rientrano in queste 19 nazioni, possono entrare in Thailandia senza bisogno di richiedere un visto di arrivo e un visto turistico per un periodo massimo di 30 giorni, vedi l’articolo con l’elenco delle nazioni i cui cittadini non hanno l’obbligo di richiedere un visto turistico.


visto di arrivo

Non dimenticarti di leggere l’articolo per l’assicurazione medica !





Vietata la Riproduzione.
Protezione Copyright





  1. Giovanni Scrive:

    Salve Fausto, prima di tutto complimenti per il blog, volevo delucidazioni in merito a quanto segue: io e la mia compagna bulgara, dovremmo partire per la Thailandia per circa 15 giorni, abbiamo entrambi il biglietto di ritorno e vorremmo fare un’escursione di due giorni in Vietnam in aereo, per me non ci sarebbero problemi posso entrare ed uscire dalla Thailandia senza fare il visto, l’importante e’che l’uscita sia superiore alle 24 ore,

    per la mia compagna hanno detto che è necessario un visto multiple entry, non potrebbe prendere un visto single entry e poi richiedere un permesso re entry?
    Il permesso re entry si può chiedere anticipatamente o solo in Thailandia? Se si dove? Grazie. Giovanni.

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Giovanni, grazie dei complimenti. Per quanto riguarda te è corretto quanto dici. Mentre la tua compagna bulgara, quindi con passaporto bulgaro, può richiedere un visto di arrivo (visa on arrival) direttamente in aeroporto che avrà la validità di massimo 15 giorni al costo di 2000 Baht (circa 54 euro), ovviamente questa “operazione” dovrà ripeterla quando rientrerà in Thailandia dal Vietnam, se scegliere questa soluzione il punto importante è dimostrare di avere un biglietto di andata e ritorno in Italia non oltre i 15 giorni. Per richiedere il visto di arrivo ricordarsi di 1 foto tessera 4x6cm. recenti.

      Anche la soluzione del visto singola entrata è valida (spendereste qualcosa in più) e inoltre dovrete recarvi in un qualsiasi ufficio immigrazione presente in Thailandia per richiedere il re-entry, no non può essere richiesto anticipatamente. Ciao.

    • Giovanni Scrive:

      Grazie Fausto sei stato più che esaustivo!!!!!!!!!!

    • Giovanni Scrive:

      Salve Fausto, volevo togliermi un dubbio relativamente al visa on arrival , mi hai detto che costa 2000 baht, dopo l’escursione in Vietnam (nel lasso dei 15 giorni della permanenza in Thailandia) la mia compagna al rientro in Thailandia dovra’ fare un altro visto on arrival, in questo caso non dovra’ pagare nulla. Vero? Perche’ l’escursione e’stata fatta nell’arco dei 15 giorni, l’importante e’dimostrare di avere il biglietto di ritorno per l’Italia. Mi confermi quello che ho scritto?
      Ti ringrazio anticipatamente

    • Admin-Fausto Scrive:

      Ciao Giovanni, il costo del visto fino al 28 Febbraio sarà di 1000 Baht (ho aggiornato l’articolo). Quando la tua compagna uscirà dalla Thailandia il visto di arrivo scadrà e rientrando dal Vietnam dovrà farne uno nuovo e dovrà pagare ancora altri 1000 Baht. Ciao.

    • Giovanni Scrive:

      Fausto, noi arriviamo in Thailandia il 15 marzo e ripartiamo il 25 Marzo, essendo dopo il 28 febbraio il visa on arrival sara’2000 baht a volta, quindi sarebbe meglio per i costi chiedere il visto singola entrata e il permesso re entry?
      Tale permesso re entry lo si puo’ fare appena arrivati in Thailandia direttamente in aeroporto all’ufficio immigrazione? Lo rilasciano subito mostrando i biglietti per il Vietnam? Scusami per i tanti quesiti posti.

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Giovanni, per il visto turistico spendi quasi la metà ma ti romperai un po’ di più le scatole per richiederlo in ambasciata e/o consolato, ma visto che ci siamo sinceramente ti consiglio di richiedere il visto turistico è più sicuro. Si il re-entry lo puoi richiedere anche in aeroporto e se hai già i biglietti per il Vietnam non dovrebbero esserci problemi. Ciao.

  2. Giovanni Scrive:

    Grazie ancora Fausto.

  3. Massimo Scrive:

    Ciao Fausto oltre a rinnovarti i complimenti per il sito, volevo farti una domanda.
    Visto che ho preso un last minute per Phuket con partenza lunedi 13/2/2017 la mia compagna è cittadina Rumena con residenza in italia che tipo di visto visa mi serve facendola in loco, il soggiorno e di circa 10 giorni.
    Grazie per la tua cortesia

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Massimo, una persona con passaporto rumeno può richiedere un visto di arrivo direttamente all’arrivo in aeroporto, per il resto c’è scritto tutto nell’articolo. Ciao grazie dei complimenti.

  4. Ciao Fausto, sono Alba e ti volevo chiedere se per il visto di un mese in Aeroporto servono i 6 mesi di validità del passaporto. Perché io dovrei partire il 15 di aprile e tornare il 29, sempre di aprile ma il mio passaporto scade in luglio?!? Dici che potrei avere problemi in uscita a Malpensa o di entrata a Bangkok??? Grazie.

    • Admin-Fausto Scrive:

      Sale Alba, prima di tutto come scritto nell’articolo il “visto di arrivo” non è per cittadini italiani, il tempo in cui resterai in Thailandia è di 14 giorni e con la scadenza residua del passaporto di 3 mesi in teoria e RIPETO in teoria non dovresti avere problemi, sicuramente non avrai problemi in Italia ma potresti averne in Thailandia.

      NB: Per un periodo di soggiorno non superiore ai 30 giorni non ti serve nessun visto, leggi l’articolo dove si parla del permesso di soggiorno. Ciao.

  5. Buongiorno sig Fausto, mi rivolgo a lei, ammiro quanto è informato e quanto sono aggiornate le sue informazioni, con una domanda un po’ complicata.
    Sono cittadino italiano (passaporto Italiano) e risiedo in Australia.
    Arrivo in Tahilandia via terra dal confine malese (Kota Bharu) con l’idea di transitare in Tailandia via Bangkok fino al confine di Mae Sot (border crossing con Myanmar).

    Avrei bisogno di un visto di minimo 7 settimane circa (viaggero in bicicletta) ma arrivando via terra lei scrive che rilasciano solo Visa On Arrival per 15 giorni. Mi consiglia di entrare con il VOA e chiedere sul posto un’estensione di ulteriori 30 giorni o è meglio chiedere in anticipo un visto per tutto il periodo ? Da considerare che non sono in possesso di biglietti aerei di entrata od uscita dal paese. Grazie in anticipo per preziosissime informazioni.

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Mario, prima di tutto non confondiamo un visa on arrival (VOA) con un permesso di soggiorno, il visto di arrivo non può essere richiesto da cittadini italiani. Quello che ti rilasceranno alla frontiera è un permesso di soggiorno, qualcuno conferma con in alcune frontiere viene rilasciato di 30 giorni in altre solo di 15 quindi attenzione !

      Io ti consiglierei senza ombra di dubbio di richiedere un visto turistico singola entrata, costa solo 30 euro e ti permette prima di tutto di restare in Thailandia per 60 giorni senza richiedere nessun altra estensione ed inoltre se dovessi aver bisogno di restare più di 60 giorni sarà possibile richiedere un’estensione di ulteriori 30 giorni!

      Ricordandoti che dovrai avere un biglietto aereo che dimostri l’uscita dal paese entro i primi 60 giorni altrimenti non ti concederanno il visto, cosi funziona in Italia ma credo sia uguale anche in Australia. Ciao.

    • Ciao Fausto, Grazie per l’informazione. Al di la del nome non percepisco la differenza fra visto turistico e permesso di soggiorno. In fondo per me si tratta solo di poter transitare attraverso il pase e mi par di capire che ambedue, con differenze in quanto a giorni, ti autorizzano a farlo. È corretto ?

      Chiedo questo perché, secondo quanto mi scrive, non essendo in possesso di un biglietto aereo di uscita non posso richiedere un visto turistico. L’Australia, in effetti, rimane ancora uno degli ultimi paesi al mondo per i quali alla richiesta del visa non chiedono un biglietto aereo di uscita. Grazie ancora. Mario.

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Mario, se non sai la differenza tra visto turistico e permesso di soggiorno e visto che devi andare in Thailandia ti consiglierei di leggere l’articolo dove si parla appunto di questo argomento. Per il resto si, ovviamente tutti e due i visti ti permettono di transitare nel paese, quello che forse non hai capito è che anche entrando via terra dovrai poter dimostrare di uscire dal paese entro la scadenza dei giorni che ti concederanno.

      Non so se l’Australia non richieda un biglietto aereo di uscita per ENTRARE in Australia, ma qui non stiamo parlando dell’Australia, qui stiamo parlando di richiedere un visto turistico nell’ambasciata thailandese in Australia. Per avere un semplice biglietto di uscita ti basta prenotarne uno sul sito airasia.com con una spesa di soli 20/30 euro. Ciao.

  6. Giacomo Scrive:

    Buongiorno sig. Fausto ho bisogno del suo prezioso aiuto…. io e la mia compagna, cittadina rumena, ci recheremo in Thailandia Per un Periodo di Giorni 25, piu precisamente arriveremo a Bangkok e ci fermeremo Per una settimana poi partiremo Per il Vietnam dove dovremmo rimanere per 4 giorni. La mia domanda e la seguente: la mia compagna, all’arrivo a Bangkok dovrà chiedere visto in aereoporto per giorni 15, per poi uscire dopo una settimana in direzione Vietnam, successivamente trascorsi 4 giorni dovremmo rientrare in Thailandia, può la mia compagna riottenere altro visto di 15 giorni in aereoporto. Grazie

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Giacomo, si al momento del rientro dal Vietnam potrà fare richiesta di un’altro visto di arrivo. Saluti.

  7. Gianfranco Scrive:

    Buongiorno Fausto, mia moglie è cittadina Ucraina, mentre io sono italiano.
    Noi resteremo in Thailandia 20 giorni, quindi mi sembra di capire che Lei potrebbe rimanere in Thai solo 15 giorni oppure dovrebbe richiedere un visto turistico già qui in Italia.
    Ti faccio 2 domande:
    – se usciamo dalla Thailandia ad esempio in traghetto e poi rientriamo, lei può richiedere di nuovo il visto di arrivo per ulteriori 15 giorni ?
    – inoltre se è residente italiana ed ha una bimba cittadina italiana vale sempre il limite temporale di 15 giorni?
    Ciao e grazie e mi aggrego al coro dei complimenti per il tuo sito…veramente ben fatto!!!

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Gianfranco, per la tua prima domanda la risposta è affermativa. Per la seconda domanda vale sempre la nazionalità del passaporto che si possiede. Da prestare attenzione alla tua considerazione “Lei potrebbe rimanere in Thai solo 15 giorni” questo non vuol dire che possa partire dall’Italia con un biglietto andata e ritorno di 20 giorno “tanto lei resta in Thailandia solo 15 giorni e poi esce” bisogna essere in regola già al check-in in Italia oppure rischia che non la imbarchino… quindi serve o un visto turistico singola entrata oppure un biglietto aereo che dimostri l’uscita dal paese entro il 15esimo giorno. Grazie dei complimenti. Ciao.

  8. Ciao Fausto Approfitto anche io delle sue conoscenze riguardo al visto per non italiani che si recano in Tailandia. Io parto lunedì per una vacanza di 12 giorni quindi con biglietto a/r. Ho passaporto rumeno e quindi chiederò il visto in loco. Io pensavo di cambiare la valuta direttamente là dopo che arrivo…dici che è un problema? E serve una fototeasera o due? Grazie in anticipo

    • Admin-Fausto Scrive:

      Ciao Simona, DEVI cambiarla in loco perché il cambio è molto più favorevole che cambiare in Italia ed è anche più favorevole cambiare fuori dall’aeroporto nei cambi che trovi in ogni angolo di strada. Servono 2 foto tessere ma io ne porterei sempre 4, meglio averne qualcuna in più che una in meno ! Ciao buona Thailandia.

  9. Ciao Fausto, complimenti per il sito! io e la mia fidanzata (cittadina Rumena) ci recheremo in Thailandia dal 25 dicembre 2017(partenza dall’italia con arrivo il 26) al 05 Gennaio 2018, volevo chiederti se per la mia compagna conviene richiedere prima il visto oppure possiamo richiederlo al momento dell’arrivo senza incontrare spiacevoli sorprese? Grazie Luca

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Luca, se avete tutti i documenti in regola non vedo quali “sorprese” dovrebbero esserci ma per non incorrere in spiacevoli sorprese a 14 mila chilometri da casa in un paese straniero come la Thailandia ed avere la sicurezza certa basta richiedere il visto prima di partire. Ciao.

  10. Francesca Scrive:

    Ciao Fausto, Ti scrivo perché sono abbastanza in panico! Spero che tu mi possa aiutare.

    Io ho un biglietto di andata per Bangkok il 22 gennaio 2018 e il ritorno è il 23 aprile, perché mi sposterò in vari stati durante quei tre mesi. Le mie domande sono:

    – Mi faranno un visto di 30gg on arrival in Aeroporto quando arrivo?
    – Posso provare che esco dalla Tailandia prima di quei 30 giorni con il biglietto di un treno, volo o prenotazione alloggio in Birmania?
    – se dopo la Birmania mi occorre rientrare in Tailandia, mi possono fare un altro visto on arrival in una delle frontiere?
    – io poi dovrò rientrare in Tailandia dalla Cambogia per prendere il volo di ritorno. Anche lì, mi faranno un visto on arrival alla frontiera?

    Cosa è meglio fare? Ti ringrazio in anticipo! Francesca.

    • Admin-Fausto Scrive:

      Ciao Francesca, il visa on arrival come scritto nell’articolo che non hai letto bene NON viene rilasciato a cittadini italiani. Quando arriverai in aeroporto a Bangkok al momento del controllo passaporti ti verrà stampato un permesso gratuito che ti permetterà di soggiornare in Thailandia per 30 giorni (estensibili a 60).

      Al momento del check-in in Italia vedendo che hai un volo di ritorno dopo 3 mesi e non hai un visto turistico ti chiederanno di dimostrare l’uscita dal paese, meglio con un volo. Per le entrare ed uscite che dovrai fare devi tener presente che rientrando VIA TERRA dal 31 Dicembre 2016 la legge ne permette al massimo NON più di 2 volte all’anno ! Ciao.

    • Francesca Scrive:

      Ciao Fausto, Grazie per la celerissima risposta. Non mi è chiara una cosa, se rientro in Thailandia via terra dalla Birmania o dalla Cambogia (via terra), non mi farebbero un altro timbro per permanenza in Tailandia anche di soli 15gg? Posso solo entrare e uscire 2 volte l’anno, giusto? Quindi mi converebbe prendere un volo da Birmania a Laos senza passare dalla Tailandia di nuovo (dato che non sto dentro i limiti consentiti)? Scusa le mille domande. Sono parecchio confusa…

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Francesca, queste cose le avresti sapute se avessi letto un po’ di articoli nel sito in particolare l’articolo che parla del visto turistico che ti invito a leggere. Quando esci e rientri dalla Thailandia vengono concessi 30 giorni (anche via terra) l’unica limitazione per l’entrata via terra è come detto prima il limite imposto al massimo per non più di 2 volte all’anno ! Ciao.

  11. benedetto souleri Scrive:

    Buongiorno e complimenti per tutte le informazioni. Ho letto molti post e articoli però vorrei avere alcune certezze. Sarò in thailandia a dicembre con volo di arrivo il 14/12/17 È ritorno il 16/01/17.
    Non ho il visto,dunque per tre giorni sforeró il permesso di soggiorno. Di conseguenza per non rischiare di non avere accesso all imbarco in Italia dovrei essere in possesso del visto turistico o eventualmente una avere una prenotazione aerea che attesti l espatrio,all interno dei trenta giorni.
    – è valida solo la prenotazione aerea ? Bus treni o altri mezzi non sono valide?
    – una volta espatriati per esempio Cambogia,è possibile rientrare ( dopo 20 gg ) via terra in thai e avere altri 15 giorni di permesso? Se così fosse Non dovrei avere problemi neanche di over stay,avendo un nuovo permesso di 15 gg. Ti ringrazio

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Benedetto, per la tua prima domanda meglio volo aereo, per la seconda rientrando via terra vengono concessi 30 giorni per NON più di 2 volte all’anno. Ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COME COMPILARE LA CARTA DI ARRIVO

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RICEVI IL FILE CHE TI SPIEGA

COME COMPILARE LA CARTA DI ARRIVO

(Arrival card - Departure card)

CHE TUTTI DEVONO COMPILARE PRIMA DI ENTRARE IN THAILANDIA.

 

SE SAI GIA COME FARE... ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E BASTA  :-)

 

Grazie per la fiducia :) Riceverai al tuo indirizzo email le istruzioni per leggere la guida.