http://farmaciaitaly.com http://baratofarmacia.com/

Nuovo visto 10 anni per residenti in Thailandia con più di 50 anni

9 Commenti

Nuovo visto 10 anni per residenti in Thailandia con più di 50 anni.



(Aggiornato il 06/06/2017)
È di qualche giorno la notizia che il consiglio dei ministri thailandese ha approvato il nuovo visto di 10 anni per gli stranieri residenti con oltre 50 anni di età, il costo per la richiesta sarà di 10 mila baht (circa 260 euro).

In realtà la durata del visto è 5 anni rinnovabile per altri 5 anni e per poterlo ottenere, come sempre accade in Thailandia, vengono richiesti dei requisiti specifici ma che secondo molti favoriscono sempre e solo le persone che possono permetterselo.

I requisiti sono avere uno stipendio minimo di 100 mila baht (2.600 euro) oppure un deposito bancario di 3 milioni di baht (80 mila euro) che non possono essere utilizzati entro il primo anno del visto, trascorso il quale possono essere utilizzati fino al 50% a patto che vengano spesi in Thailandia, ovviemente potendolo dimostrare con fatture, scontrini e altro.

Il punto che più fa discutere è il requisito di avere un’assicurazione sanitaria obbligatoria con almeno 10 mila dollari di copertura, cosa che per molti risulta una semplice “truffa”.

Tuttavia, ne il segretario degli interni Kritsada Boonrat, ne il portavoce del ministero degli esteri non hanno ancora confermato nulla sulla data certa di quando entrerà in vigore questa nuova possibilità di visto, ne tanto meno è ancora chiaro se questo nuovo tipo di visto sostituirà gli attuali visti di pensionamento esistenti.

*Aggiornamenti 26-11-2016: il nuovo visto entrerà in vigore dal 1 dicembre 2016.

Molte domande nei vari forum che riportano la notizia è su un’altra questione poco chiara cioè cosa succederà quando si dovrà richiedere il rinnovo per gli ulteriori 5 anni… si dovranno avere ancora sul conto i 3 milioni di baht ?

L’unica cosa certa sono i requisiti richiesti e che in ogni caso anche con il nuovo visto di 10 anni (5+5) ci si dovrà recare comunque ogni 90 giorni in un ufficio immigrazione per il controllo e confermare la propria presenza in Thailandia, inoltre…

…solo i cittadini di alcune nazioni elencate di seguito (in totale 14) potranno farne richieste: Italia, Danimarca, Norvegia, Paesi Bassi, Svezia, Francia, Finlandia, Germania, Svizzera, Australia, Stati Uniti, Inghilterra, Giappone e Canada.

Le opinioni contrastanti di alcuni residenti:

Opinioni contrastanti da residenti di lunga data in Thailandia come 81enne australiano Roy Howard, che vede il nuovo visto decennale come un’opportunità per avere una vita più facile da residente specificando però, che se pur il governo thailandese sta “aprendo” le restrizioni per i residenti stranieri non si dimentica di richiedere requisiti (in contanti) solo a persone che hanno tali risorse.

Meno positivo è Jim Kelly residente a Hua Hin, scozzese che vive in Thailandia da 54 anni dichiarando apertamente che i termini sono inaccettabili e che non crede ci siano cosi tante persone disposte a lasciare fermi 3 milioni di baht in un conto corrente affermando inoltre che lui personalmente non ha nessuna intenzione di acquistare un’assicurazione sanitaria che ritiene una truffa legalizzata.

Anche Karl Vandelhole di 55 anni corrispondente belga per la testa giornalistica Der Spiegel che vive a Krabi afferma senza ombra di dubbio che questo nuovo tipo di visto è incentrato nell’attirare le persone ricche ignorando gli espatriati residenti regolari con poche risorse economiche e il loro diritto di vivere con la loro famiglia.

Un punto su cui molti sembrano essere concordi è che se questo nuovo visto sostituirà gli attuali visti per pensionati ci sarà un esodo di massa, in gran parte dovuto a molti stranieri residenti che non possono permettersi i requisiti richiesti.

Fonte: khaosodenglish.com


Vietata la Riproduzione.
Protezione Copyright

  1. ma io non so . Sono alcuni anni in thailandia con permesso No-migration fino ad ora essendo in pensione con una buona entrata mensile non vedo perché debba cambiare a me va benissimo cosi con il visto ogni anno e timbro ogni 3 mesi .

    • non vedo perche’ si continui a illudersi che la thailandia possa offrire una vita migliore”il mare isole a parte e’ una fogna l’aria irrespirabile Phuket bkk ecc ecc in piu’ ci trattano come bancomat con gambe”non hai alcun diritto bah io avevo il retairment”ed ho vissuto quasi 7 anni”non trovo alcuna ragione per lasciare 8o mila euro fermi nelle loro banche

  2. Il mio parere da neo pensionato, è che vogliono incrementare un turismo di anziani benestanti e ostacolare gli altri. Io personalmente, conosco la Thailandia sia a sud che a nord. secondo me non vale la pena lasciare nelle casse delle banche Thai 80,000 euri. Alla fine la Thailandia cosa offre. Lo straniero in Thailandia non ha diritti di alcun genere non può intraprendere un’attivita’, la sanità è solo a pagamento, non si può avere in proprietà beni immobili solo concessioni. Io andrò in altri stati altrettanto belli con clima caldo tutto l’anno e senza tanti problemi di visti ecc.

    • Admin-Fausto Scrive:

      Ciao Sandro, purtroppo o per fortuna queste cose si capiscono dopo aver passati diversi anni in Thailandia ed a volte sbattendoci il muso e facendosi molto male ! Concordo anche io con il tuo pensiero però sarebbe interessante capire dove molta gente si sta spostando, compreso tu, ovvero in quali altri paesi ? magari sapere i costi di vita basilari, affitti, cibo ad altre questioni alle quali prestare attenzione. Ciao grazie.

    • Dove andare? in alternativa alla esosa Thailandia,io ho scelto la Cambogia. Non molto peggiore della Thailandia,Il visto é ottenibile facilmente,alla frontiera poi le estensioni o i vari rinnovi si fanno nelle agenzie turistiche. vivo da 6 mesi a Sihanoukville ,e non ho problemi, sono pensionato Inps, fuggito dalla Thailandia dopo 5 anni di penitenza e spese per i visti Thai.

  3. ciao Sandro concordo finalmente un tipo che vede le cose come sono io anche l’ho girata parecchio e ho fatto pure la cazzata di sposarmi”’mai piu’siamo solo ”vacche da mungere inoltre per essere cinici come lo sono i thaj il gioco sporco”che hanno in testa loro e’ anche quello che tanto tra nn molto schiatti e resta loro vai a farla capire a quei quattro remba’che ammaliati dalle grazie di una fanciulla si sbregano’i capitali di una vita’ne’ ho visti troppi e pure avvelenati piano piano e se’ i soldi restano ad un thaj poco male manko l’inchiesta aprono”poi ormai e’ scoppiata troppi problemi a me per nn aver pagato la tangente all’immigration di phuket mi hanno fatto sparire il passaporto”ed avevo 800 mila bath in banka ho 54 anni ora ed ho girato sud america africa europa ma’ lo sciovinismo thaj mi ha nauseato manco avessero il mare cristallino delle Maldive’oo l’aria delle dolomiti e’ ormai una fogna’Phuket traffico smog delinquenza cibo pessimo e cara personalmente credo nn valga piu’ la pena

    • Admin-Fausto Scrive:

      Ciao Guido, come ho scritto a Sandro nel commento più sopra chiedo anche a te se ti va di scrivere dove ti sei spostato, quale altro paese giudichi degno di nota da poter essere consigliato ? Sono d’accordo su quello che affermi, per certi versi non ne vale più la pena ma c’è anche da dire che si prendono sempre di riferimento città super affollate di turismo e conosciute alla massa, ci sono delle città in Thailandia che sono ancora molto vivibili con poco traffico e poco smog dove i costi sono ancora “non per turisti” il problema è che nessuno ci vuole andare. Ciao.

    • Ciao Fausto mi sono sposato nel 2009 a bkk con una thay di Udon Thani inutile dire che era una cambiale “dovevo mantenere tutti secondo lei” e alla fine mi ha zanzato la moto unica cosa a suo nome, ho vissuto a phuket town dove quei galantuomini, dell immigration mi hanno fatto sparire il passaporto thay e tourist per nn aver dato 20.000 bath di tangente secondo me è grave inutile reclamare ad uno stesso scherzo le ja dato dei mafiosi lo hanno rinkiuso l’anno scorso sono stato in Cambogia il visa facile ma il posto non mi piace e caruccio “conosco il sud america Brasile Argentina Venezuela ora non è cosa penso di puntare il Peru poi semmai ti aggiornero poike penso di non tornare in terra dei sorrisi (finche paghi) 🙂

      Comunque sono felice di essere uscito dalla thay dove tutto le è dovuto e i farang devono solo PAGARE ho vissuto quei 7 anni come in libertà vigilata tutti a vedere dove vai cosa fai quanti soldi hai!?!? terra degli uomini liberi ?si i thay liberi di saccheggiare I farang!!! ciao

  4. Da una frequentazione quasi trentennale con la thailandia vorrei congratularmi con il Sig. Guido e il Sig. Claudio per aver inquadrato il problema di vivere in thailandia al 100%. Conosco un poco il laos e cambogia ed essendo confinanti non sono così assatanati come i siamesi, specialmente la cambogia ti offre molto di più chiedendo molto meno !! saluti. roberto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COME COMPILARE LA CARTA DI ARRIVO

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RICEVI IL FILE CHE TI SPIEGA

COME COMPILARE LA CARTA DI ARRIVO

(Arrival card - Departure card)

CHE TUTTI DEVONO COMPILARE PRIMA DI ENTRARE IN THAILANDIA.

 

SE SAI GIA COME FARE... ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E BASTA  :-)

 

Grazie per la fiducia :) Riceverai al tuo indirizzo email le istruzioni per leggere la guida.