http://farmaciaitaly.com http://baratofarmacia.com/

Lista Categorie Visti Non Immigrant di Thailandia

44 Commenti

Varianti Categorie per Visto Non Immigrant



(Aggiornato il 08/07/2016)
Il visto non immigrant viene rilasciato per l’ingresso e il soggiorno temporaneo in Thailandia a tutti gli stranieri con finalità specifiche e per NON avere intenzioni di emigrare in Thailandia, puo essere richiesto in tutte le ambasciate e consolati Thailandesi nel paese di residenza.

Questo tipo di visto non immigrant include diverse lettere di categoria per soddisfare specifiche esigenze per ogni singola persona e impresa.



Elenco Lettere Di Categoria Per i Visti Non Immigrant:



Categoria “B” Visto lavoro e affari (Business and Work) rilasciato a stranieri che intendono lavorare o fare affari in Thailandia valido 90 giorni con possibilità di estensione per un anno.

Categoria “B” Visto SOLO affari (Business Only) rilasciato a imprenditori che desiderano visitare la Thailandia per solo scopo di affari, valido per tre anni, consente al titolare di visitare la Thailandia con la frequenza richiesta per tutto il tempo di durata del visto, il periodo massimo di ogni visita non puo superare i 90 giorni.

Categoria “B” Visto Insegnanti (Teaching) per intraprendere attività lavorativa di insegnanti.

Categoria “BA” (Business Approvato) Visto per stranieri specializzati, valido un anno, questo tipo di visto prima del suo rilascio deve essere approvato da un ufficio immigrazione di Bangkok

Categoria “IB” Visto per Investimenti e Affari (Investment and Business) rilasciato a stranieri che intendano lavorare su progetti di investimento promossi dal ministero degli investimenti – Thailand Board of Investment (BOI)

I progetti devono andare a vantaggio del paese nei seguenti modi:

– Produrre per l’esportazione.
– Aumentare l’occupazione locale.
– Utilizzare materie prime indigene.
– Attività locate in zone di provincia.
– Promuovere il trasferimento tecnologico per i cittadini Thai.
– Non competere in modo tale da creare svantaggi ad azienda thailandesi.



Categoria “F” Visto per eseguire funzioni ufficiali.

Categoria “ED” Visto per studenti, per viaggio di studio/lavoro, partecipazioni a progetti, seminari, conferenze o corsi di formazione, studiare come monaco buddista.

Categoria “M” Visto per lavorare come produttore di film, giornalista o reporter.

Categoria “R” Visto per lavori di missionario o di altre attività religiose con il concorso dei Ministeri di governo thailandese o dipartimenti governativi interessati.

Categoria “RS” Visto per condurre ricerche scientifiche o di formazione o di insegnamento in istituti di ricerca.

Categoria “O” (other) Visto per altre attività: ricongiungimento famigliare, pensionati, eseguire compiti per l’impresa statale o organizzazioni di assistenza sociale, ricevere cure mediche, allenatore sportivo, per essere imputato o testimone di un processo giudiziario.

Categoria “OA” Visto non immigrant O-A per pensionati e over 50, età compresa dai 50 anni compiuti in su che desiderano soggiornare in Thailandia per un periodo non superiore a 1 anno senza l’intenzione di lavorare.

Categoria “EX” Visto per lavoro qualificato, lavorare in qualità di esperto o di specialista.

Ricordo che tutti i tipi di visti non immigrant NON permettono di lavorare in Thailandia, ma è un passo obbligatorio per poi successivamente richiedere il permesso di lavoro (work permit).

Segnalo che se inizierete a lavorare senza un permesso di lavoro (a vostro rischio e pericolo) state commettendo un reato e andrete incontro alla violazione della legge thailandese sull’immigrazione B.E. (anno 1979) relativa allo svolgimento del lavoro senza permesso di lavoro punita con l’arresto fino ad un massimo di tre mesi o una multa non superiore a 5000 mila baht o entrambi, violerete il decreto in materia di occupazione per lavori o professioni vietate agli stranieri, la pena prevista è l’arresto fino ad un massimo di 5 anni o una multa fino a 10 mila baht o entrambi.

Specifico che le informazioni di questo articolo sono state riportate da siti ufficiali, dal ministero degli affari esteri di Thailandia e da uno dei siti di avvocati di Bangkok tra i piu importanti sulle leggi thailandesi.


visto-non-immigrant-thai.jpg


Vietata la Riproduzione.
Protezione Copyright

  1. Marco cioffi Scrive:

    per favore vorrei sapere se e possibile avere un visto non immigrant O con doppia entrata Grazie

    • Admin/Fausto Scrive:

      Si è possibile, anche se potrebbe capitare che le rispondano che non viene piu concesso, in realtà può essere concesso a discrezione del funzionario e per “giustificati motivi”. Per quale motivo le serve un visto non immigrant o doppia entrata ? Saluti.

    • barth505 Scrive:

      vorrei sapere se un visto per ricongiungimento familiare puo’ avere una estensione o meno, oltre i tre mesi, dovesse tardare l’arrivo del visto annuale

    • Stefano Scrive:

      Io ho chiesto l’estensione ancora l’anno scorso e non me l’hanno data spiegandomi che il visto è rinnovabile di anno in anno dovresti chiamare in ambasciata magari è cambiato qualcosa ciao

  2. nicoletta Scrive:

    Ciao, ho una domanda. Io sto per cominciare un lavoro in thailandia come insegnante per 1 anno e l’università mi ha già mandati il modulo per richiedere il visto non immigrant B. Il mio fidanzato verrà con me e cercherà lavoro. Leggendo sul vostri sito, mi sembrava una cosa furba fargli fare un visto turistico con 2 ingressi. Lo potrà poi tramutare in un visto lavorativo quando e se (speriamo!) avrà un permesso di lavoro? Se invece fossimo sposati, c’è un visto per la famiglia di chi ha lavoro in Thailandia?
    Grazie in anticipo.
    Nicoletta

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Nicoletta. No il visto turistico non può essere tramutato in un visto lavorativo e non è possibile richiedere un visto per ricongiungimento familiare per una persona che non sia thailandese e che non risieda nel regno. Per l’inizio va benissimo un visto doppia entrata che permetterà di poter restare in thailandia fino ad un massimo di 6 mesi, in caso non avesse trovato lavoro o una azienda disposta a sponsorizzarlo per il permesso di lavoro una soluzione alternativa potrebbe essere quella di iscriversi ad una scuola di lingue thailandese che permetterà di richiedere un visto studenti che darà il diritto di poter vivere per 1 anno in thailandia. Ricordo che il visto “non immigrant B” che serve per poter fare richiesta di un permesso di lavoro e un “permesso di lavoro” anche se sono dei visti collegati fra loro sono diversi sia nelle modalità per ottenerli che in fatto di costi.

      NB: Con i documenti che le ha fornito l’università dopo aver fatto richiesta del visto non immigrant B e averlo ottenuto una volta entrata in thailandia con il visto non immigrant B potrà richiedere il permesso di lavoro. Saluti.

  3. ciao io ho più di cinquantanne, e sono propietario di una casa da più di un anno ,e ho anche una company a koh samui,e sono amministratore unico di una Srl di costruzioni qui in Italia, che visto posso richiedere,per andare e ritornare in Italia senza ogni volta fare il visto O-A
    Grazie Tanto
    Angelo

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Angelo. Bhe dipende tutto da quello che vuole fare quando è fisicamente presente in thailandia, ci sono diverse possibilità di visti per diverse situazione specialmente se si è titolari di una company. Il motivo per cui non le va bene il visto O-A ? Saluti.

  4. Salve, vorrei recarmi in Thailandia per fare un’esperienza di volontariato presso una NGO locale (8 settimae), poi visitare il paese (2-3 settimane) e fare un corso di meditazione (3-4 settimane). Il totale è di circa 100 giorni. Che visto mi converrebbe?

    Da quanto ho capito leggendo i post (grazie!), potrei fare:

    1) Visto non-immigrant “O”, allegando la lettera della NGO.
    Sarebbe corretto?

    2) Visto turistico (TR) doppia entrata, che mi garantirebbe un massimo di 180 giorni.
    Il fatto è che la pagina ufficiale del Ministero Thailandese sembra richieda il biglietto aereo di uscita dal paese, contrariamente a quanto spiegato nel post. Mi sorge il dubbio: serve il biglietto o no?

    Se chiedo un visto turistico (TR) doppia entrata, formalmente la validità è 120 giorni, estendibile a 180 massimo. Potrei prendere un biglietto a/r di 180 giorni per chiedere il visto? Mi sembra assurdo visto che formalmente il rinnovo dei visti non è garantito.

    Grazie mille!

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Marco. Con un visto turistico, singola o doppia entrata, non serve un biglietto di andata e ritorno. Sul sito ufficiale del ministero degli affari esteri è scritto che un visto turistico ha validità di 3 mesi per il semplice fatto che può essere esteso di ulteriori 30 giorni.

      Se proprio vuole complicarsi la vita può anche richiedere il visto non-immigrant O, in caso contrario le basta un visto turistico doppia entrata. Saluti.

  5. buongiorno.
    da 10 giorni sono a Bangkok con Visto Non Immigrant B, lavoro per una societa’ thailandese che mi ha assunto e sta provvedendo a fornirmi il “work permit” per avere l’estensione del visto annuale. Qualora la mia ragazza italiana volesse venire a vivere con me, in attesa e fortuna che trovi un lavoro in thailandia, che visto e’ consigliabile che chieda? Il 6 mesi con doppia entrata? quante volte si puo’ richiedere questo visto?? grazie e buon lavoro. Manuele

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Manuele. Il visto turistico doppia entrata va benissimo. almeno per i primi 6 mesi e vedere come si sviluppano le cose, ultimamente circolano voci che a milano rilascino anche visti tripla entrata. Scaduto il periodo massimo di 180, ci si può recare in ambasciate thailandesi al di fuori del paese e richiedere un ulteriore visto singola entrata per ulteriori 3 mesi totali. Eventualmente prendere anche in considerazione di richiedere un visto studente iscrivendosi ad una scuola per studiare la lingua thailandese valido per 1 anno intero. Si legga l’articolo che parla di “visto annuale per studenti“. Saluti.

  6. Salve…io ho un immigrant 0 nel passaporto c’è scritto anche categoria(S) perchè ho una bambina con una thai di 3 anni e mezzo!Dura 3 mesi senza dover fare l’exstension dopo i 2 mesi come il visto turistico?Finiti i 3 mesi posso richiedere quello di un ANNO?Devo uscire per richiederlo?Come funziona ogni 3 mesi devo andare all’Immigration a timbrare senza però dover uscire?E’ vero che non c’è bisogno che che sia sposato e avere 400000bhat sul mio conto in Thailandia ma basta presentare il certificato scolastico di mia figlia?
    Ho letto che con un immigrant O non posso lavorare e invece io vorrei mettermi in un food all’aperto con tettoia a fare pizza con mia moglie allora in questo caso è meglio sentire un commercialista per aprire un’attività, che sappia Lei è meglio che apro a nome di mia moglia o mio?Anche in previsione del fatto che se con un immigrant O non posso lavorare allora dovrò richiedere un visto lavorativo!E’ urgente grazie…

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Alberto, per le prime quattro domande la risposta è si, per la quinta domanda la risposta è no.

      Con un immigrant O non è consentito lavorare altrimenti sarebbe inutile l’esistenza del permesso di lavoro non trova ?!

      Sicuramente in fatto di tassazione e altri problemi legati ad attività gestite da stranieri è meglio intestare tutto alla moglie, tenendo conto però che se il matrimonio dovesse finire è intestato tutto alla moglie…!!

      Se ha intenzione di lavorare dovrà richiedere un permesso di lavoro, tenendo presente però che un permesso di lavoro può essere rilasciato se si viene assunti per un’azienda oppure se si è titolari di una company.

      Saluti.

  7. Salve,come le avevo fatto presente la prima volta che le ho scritto, io devo andare a chiedere il visto di lavoro,avendo una company a Samui, e una mia villa di proprietà ,e rispetiva sommma richiesta in una banca a samui,mi potrebbe dire che tipo di visto posso chiedere,grazie
    Salute

  8. Buongiornno
    Mi Scusi tanto,non le ho risposto perche non sapevo cosa fare,
    e quale futuro da scglere visto che non sono più tanto giovane.
    Gli faccio ancora le mie scuse.
    SALVE

  9. Salve,dovrei prendere in gestione un albergo ristorante a Pattaya,che visto mi serve per poter gestire quanto sopra.Grazie-Luciano

    • Admin/Fausto Scrive:

      Gentile Luciano, prima di prendere in gestione un albergo-ristorante a Pattaya le consiglierei vivamente di prendere in considerazione di studiare e capire cosa voglia dire prendere in gestione un’attività di albergo-ristorante e sopratutto, visto che ha risposto ad una inserzione su questo sito per la vendita di attività a pattaya, di informarsi sulla persona che vende e sulla situazione economica dell’attività proposta. Per prendere in gestione un’attività è necessario richiedere partita iva, quindi aprire una azienda, con relativa richiesta di visto non-immigrant prima e permesso di lavoro poi. Saluti.

  10. Salve la mia ragazza è Venezuelana si trova in Italia (non residente) in questo momento vorremmo fare una vacanza in tailandia come si deve fare per poter ottenere il visto ho letto che i visti vengono rilasciati sempre dai paesi di residenza.grazie

    • Admin/Fausto Scrive:

      Deve rivolgersi ad un consolato o all’ambasciata thailandese e richiedere un visto turistico. Saluti.

  11. Santino Scrive:

    Salve vorrei una informazione sui visti io sono un over 50 in pensione con circa 1800 euro di pensione al mese e la disponibilità di 50 mila euro in contanti, so che io posso trasferirmi e vivere in Thai, ho una compagna molto più givane che deve venire a vivere con me.. che visto devo richiedere per lei? grazie Santino

  12. vorrei sapere dove devo andare per l’estensione di un anno dopo i tre mesi di un visto non immigrant o ricongiungimento familiare grazie e arrivederci a presto.

  13. Avrei bisogno di un informazione…la mia intenzione è di andare in Thailandia e cercare lavoro da li…quale visto è meglio richiedere non avendo il lavoro?? Grazie in anticipo!

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Mattia, bhe dipende anche da quanto tempo vorresti restare in Thailandia, la soluzione più comoda e meno dispendiosa è sicuramente richiedere un visto turistico. Saluti.

  14. Salve,volevo una delucidazione,lo scorso anno sono stato in thailandia per lavoro ma poi per motivi familiari son rientrato e avevo un visto NON Immigrant B,volevo sapere questo mi è scaduto,ora dovrei tornare li per lavoro,come faccio a rinnovarlo?Devo farne un’altro nuovo?Mi dovrei rivolgere all’ambasciata in Italia o il nuovo datore di lavoro può richiederlo per me?

    Grazie mille anticipatamente.

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Giacomo, per il rinnovo dipende se il datore di lavoro è lo stesso oppure no. Per ottonere un nuovo permesso di lavoro, visto che attualmente lei si trova in italia, consiglio di farsi spedire tutti i documenti necessari dal suo datore di lavoro e fare richieste del visto NON Immigrant B all’ambasciata o consolato thailandese. Saluti.

  15. Adriano Cecchinato Scrive:

    Buongiorno Fausto,io vorrei sapere,se per un ricongiungimento familiare posso richiedere un “non imigrant di tipo O”,e in quanto tempo mi verrebbe rilasciato,ma sopratutto dove lo devo o posso richiedere….Io sono di Asti,sposato con una Thai,e vorremmo far venire in Italia il figlio “di lei,13enne”con un brutto male.Grazie per L’interessamento…..Dimenticavo,partiamo il 1°Aprile,faccio in tempo a fare tutto?.Ancora GRAZIE

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Adriano, si il visto non immigrant O comprende anche il ricongiungimento familiare lo puoi richiedere in ambasciata thailandese e in tutti i consolati thailandesi, se la documentazione necessaria è completa il visto viene rilasciata subito. Chok dee krap.

    • Adriano Cecchinato Scrive:

      Tante GRAZIE…..Chok dee mag maa

  16. Tiziana Maschio Scrive:

    Buongiorno. Risiedo in Cina con mio marito e mio figlio ma visto che la vita qui è diventata impossibile a causa del pesante inquinamento, sto valutando di trasferirmi con mio figlio di 8 anni a Phuket. Mio figlio frequenterà la British e quindi chiederemo per lui un visto per studio e io lo accompagnerò. Che visto dovrò richiedere qui a Shanghai per entrare? Mi parlavano di non immigrant visa, ma quale? Grazie, Tiziana

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Tiziana, per poter richiedere i visti non immigrant ovviamente servono dei “requisti”, ad esempio un visto non immigrant B viene rilasciato per lavoro quindi se lei non intende aprire una azienda oppure non viene assunta da qualche azienda non potrà mai richiedere un visto non immigrant B, cosi anche per un visto non immigrant per pesionati ecc…! Può richiedere un visto turistico doppia entrata, si informi se nell’ambasciata thailandese in China rilasciano anche un visto turistico tripla entrata.

      Per tutte le specifiche riguardanti il visto turistico, come richiederlo, costi e i tempi di durata legga l’articolo apposito per il visto turistico. Saluti.

  17. Alessandro Scrive:

    Salve, io lavoro con contratti da 4 mesi e con 2 mesi di riposo. Sono sposato con una Thai e quindi trascorro tutto il periodo di vacanza in thailandia. Dato che ho sempre problemi all’ aeroporto, dove continuamente mi chiedono se ho il visto per la Thailandia, cosa potrei fare per ottenere un visto, magari della validita’di un’anno per evitare questi mal di testa e perdite di tempo ogni volta ai check-in? Un’altra domanda, penso che fra qualche anno andro in pensione e definitivamente staro’ in Thailandia con Mia moglie; e comunque vorremo intraprendere un’ attivita’, la domanda e’, in questi caso, che tipo di visto potro’ richiedere per stare definitivamente in Thailandia?

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Alessandro, recandosi in Thailandia con un visto turistico non vedo che problemi si possano avere anzi, ti posso garantire che con altri tipi di visti oltre che ad essere più costosi, richiedono anche una “perdita” di tempo e una documentazione abbastanza complicata e non è sempre detto che si abbiano le credenziali per ottenerli.

      Per la seconda domanda la risposta è scontata, puoi richiedere il visto per pensionati, poi in caso aprissi un’attività dipende a chi sarà intestata l’attività, avendo un’attività intestata anche a tuo nome potresti richiedere anche un permesso di lavoro. Saluti.

  18. Gianluca Scrive:

    Salve, a breve mi devo recare in Thailandia per prestare servizio volontario presso una ONG, la durata prevista e’ di un anno. Volevo un consiglio sulla necessita’ di richiedere un non immigrant “O” e la difficolta’ ad ottenerlo nel mio caso. Vorrei evitare un visto turistico doppia entrata da rinnovare poi ripetutamente fuori dalla Thailandia, inoltre mi preoccupa la recentissima stretta sui visti. Insomma vorrei un consiglio sulla cosa migliore da fare. Grazie mille.

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Gianluca, per ottenere un visto non immigrant “O” non specifichi se hai i requisiti richiesti. In ogni caso mi stupisco che una ONG non si occupi di favorire l’eventuale volontario almeno con un supporto di consulenza, sei sicuro che non ti possano aiutare e/o indirizzare verso la richiesta più corretta? del resto non dovresti essere il primo…! Comunque di strade per ottenere una “soluzione annuale” non ne esistono molte, visto non immigrant “O-A-B”, visto studenti, permesso di lavoro. Saluti.

    • Gianluca Scrive:

      Grazie Fausto. Non conoscendo i requisiti richiesti, in un caso come il mio, e’ difficile rispondere. Sui siti dei consolati in Italia e quelli delle agenzie di visti non e’ previsto proprio il mio caso. Ho trovato notizie pero’ sul consolato Thai in UK e dicono che basta una lettera della ONG, cosa che ovviamente avrei, e anche la documentazione attestante alloggio, vitto, etc. La ONG mi fornisce supporto ma il visto lo devo fare io. I volontari prima di me sono stati per soggiorni piu’ brevi e comunque hanno fatto visa-run o turismo, per comodita’ loro. Io sarei il primo (che cu*o) dall’entrata in vigore delle nuove regole. Provo a sentire il consolato a Vicenza (distaccamento di Venezia) e vedere che mi dicono. Ultima cosa, se facessi invece il visto turistico 2 ingressi devo produrre cmq il biglietto aereo di uscita? (come scritto sul sito del consolato e delle agenzie) Risulta fondato come requisito? Grazie ancora!

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Gianluca, nel menu in alto di questo sito sotto categoria “visti/visti non immigrant” trovi anche articolo “visto non immigrant O-A”. Il discorso della “lettera della ONG” è proprio quello che dicevo io, nel senso che se ti forniscono una lettera sanno anche benissimo i passi successivi da fare quindi, prima di sentire i vari consolati/ambasciata che ti forniranno sicuramente una versione differente uno dall’altro, senti la ONG. Confermo per la tua ultima domanda biglietto di uscita e/o di ritorno. Saluti.

  19. roberto Scrive:

    buongiorno…ancghe se sono gia in Thailandia e ho gia avuto 2 permessi di lavoro…l ultimo 1 anno e mezzo fa…. per avere il non b immigrant, lavoro come dipendente… per avere la lettera dall’ufficio del lavoro thailandese devo risultare fuori Thailandia…ma e’ vero?
    fatta la richiesta dal mio datore di lavoro all ufficio del lavoro…in quanto tempo viene rilasciata la risposta?
    ringrazio anticipatamente
    saluti roberto

  20. riccardo leone Scrive:

    Salve Fausto.Io sono sposato con una cittadina Thai e tra qualche mese andrò in Thailandia con un visto familiare O della durata di tre mesi, per poi chiedere l’estensione di un anno presentando i vari documenti ed il deposito bancario di 400.000 bath, effettuato almeno 3 mesi prima della richiesta di tale estensione.Il mio quesito è questo:
    So che alla scadenza dell’estensione, si può richiedere una ulteriore estensione per un,altro anno, ma con il deposito come funziona?
    Ti faccio un esempio per essere più chiaro. Alla richiesta della prima estensione ho questo deposito di 400.000 bath. poi durante l’anno ne spendo 100.000, quindi me ne restano 300.000. A questo punto , 3 o 4 mesi prima dell’ulteriore estensione faccio un bonifico di 100.000 per tornare agli originali 400.000 bath richiesti per l’estensione.Cossa ne pensi? Si tratta di una procedura corretta?

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Riccardo, l’esempio è corretto, il punto da tenere di riferimento è che almeno 3 mesi prima di richiedere l’estensione sul conto corrente devono esserci 400 mila baht. Ciao.

  21. ciao! se dovessi andare in Thailandia per fare volontariato con un’associazione inglese per 4 settimane di che visto ho bisogno? Io pensavo che potrebbe bastare quello turistico per tre mesi visto che starei 28 giorni e che comunque non vengo pagata per fare volontariato. Un’altra cosa, se dovessi decidere di stare più di 4 settimane dovrei fare un’estensione del visto?

    • Admin-Fausto Scrive:

      Salve Nancy, prima di tutto ti specifico che anche per fare volontariato in Thailandia serve un permesso di lavoro (anche se non ti pagano), ma prima di poterlo richiedere devi richiedere un visto non immigrant O in un qualsiasi consolato thailandese in Italia o in ambasciata, per ottenerlo è l’associazione di volontariato che di deve rilasciare tutti i documenti necessari.

      Con il visto non-immigrant O potrai poi richiedere il permesso di lavoro. Tutte le associazioni di volontariato sanno benissimo che per la legge thailandese serve un permesso di lavoro per poter fare volontariato in Thailandia quindi se non sono disposti ad aiutarti per ottenerlo o ti dicono che non è necessario ti consiglierei di lasciar perdere e soprattutto ti sconsiglio di lavorare in Thailandia se non sei in regola con i permessi. Ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COME COMPILARE LA CARTA DI ARRIVO

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RICEVI IL FILE CHE TI SPIEGA

COME COMPILARE LA CARTA DI ARRIVO

(Arrival card - Departure card)

CHE TUTTI DEVONO COMPILARE PRIMA DI ENTRARE IN THAILANDIA.

 

SE SAI GIA COME FARE... ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E BASTA  :-)

 

Grazie per la fiducia :) Riceverai al tuo indirizzo email le istruzioni per leggere la guida.