Ambasciata D’italia a Bangkok

59 Commenti

AMBASCIATA ITALIANA A BANGKOK



(Aggiornato il 02/09/2014)
La sede dell’ambasciata italiana a Bangkok in Thailandia è situata nella zona di Pathumwan vicino al Lumphini park all’interno delle CRC Tower indirizzo: All Seasons Place 87 Wireless Road.

Gli uffici dell’ambasciata si trovano in due piani diversi dove al 27mo troverete l’ufficio per i visti e l’ufficio consolare, mentre la cancelleria diplomatica, l’ufficio commerciale e l’ufficio culturale lo troverete al 40mo piano.

CONTATTI AMBASCIATA:


Sito web: www.ambbangkok.esteri.it


Cancelleria Diplomatica: 40mo piano

Tel.: +66-2-250 4970
Fax: +66-2-250 4985
e-mail: ambasciata.bangkok@esteri.it
e-mail certificata (PEC) amb.bangkok@cert.esteri.it
Orario di apertura al pubblico: Lunedì – Venerdì: 9.00 -17.00

Ufficio consolare: 27mo piano

Tel.: +66-2-250 4970
Fax: +66-2-250 4988
e-mail: consolare.bangkok@esteri.it
Orario di apertura al pubblico della Sezione Consolare:
(SOLO SU APPUNTAMENTO)
Tutti i giorni dalle 09:00 alle 12:00;
Anche il giovedi pomeriggio dalle 14:00 alle 16:00;

Ufficio visti: 27mo piano

Tel.: +66-2-250 4970
Fax: +66-250 4986
e-mail: visa.ambbang@esteri.it
Orario di apertura al pubblico della Sezione Visti:
Lunedì – Venerdì: 9:00 – 13.00 (consegna richieste – su appuntamento)
Lunedì – Venerdì: 14:30 – 15.30 (ritiro visti)

NUMERO EMERGENZA

Numero di emergenza da utilizzare in caso d’effettive e gravi emergenze che coinvolgano cittadini italiani (non per visti), è attivo tutti i giorni fuori orario di servizio.

Cell: +66 (0) 818 256 103

ATTENZIONE:

L’accesso agli sportelli dell’ufficio consolare è consentita solo previa prenotazione online
che potete eseguire direttamente nel sito dell’ambasciata italiana.

L’ambasciata informa che è stato attivato un servizio telefonico per la prenotazione di appuntamenti per la presentazione delle domande di visto.

Il numero da chiamare è valido solo per chiamate dalla Thailandia: 1 900 222 344.

Il servizio, in thai ed in inglese, è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle 20:00 eccetto i giorni festivi e consente di prenotare appuntamenti sino ad un mese dalla data di effettuazione della chiamata, a seconda delle necessità del richiedente visto e della disponibilità di posti.

I richiedenti visto sono pregati di fissare un appuntamento tramite il suddetto numero prima di presentare la richiesta di visto a questa ambasciata.

L’Ambasciata osserva un certo numero di festività italiane e thailandesi:

- 1 gennaio – Capodanno

- 6 aprile – Istituzione del Regno di Chakri
(data non fissa – luna piena del 3º mese del calendario lunare – Maga Bucha)

- 1 maggio – Giorno del Lavoro

- metà luglio – Khao Phansa
(15º giorno della luna crescente del sesto mese lunare – Visakha Bucha)

- 12 agosto – Compleanno della Regina Sirikit

- 23 ottobre – Memoria del decesso del Re Chulalongkorn (Rama V)

- 5 dicembre – Compleanno del Re Bhumibhol

- 10 dicembre – Costituzione

- 13 aprile – Songkran

- 25 aprile – Liberazione

- 2 giugno – Festa della Repubblica

- 1 novembre – Festa di Ognissanti

- 25 dicembre – Natale

- 26 dicembre – S.Stefano


Non dimenticarti di leggere l’articolo per l’assicurazione medica !



Vietata la Riproduzione.
Protezione Copyright

Share
  1. gianluca iarossi Scrive:

    buongiorno e dal 18 luglio che io e la mia ragazza cerchiamo di fare un visto turistico,ed a oggi 18-08.non abbiamo ottenuto niente,sapete che per fare i documenti ci vogliono soldi e non pochi vi chiedo di darci una mano.spero in un vostro aiuto anche perche la fidiliusone scade ad ottobre.grazie e arrivederci.

    • Ciao gianluca. Ti sei infilato in una situazione non poco semplice ! “Cerchiamo di fare un visto turisto” ? vi siete rivolti da soli all’ambasciata italiana a bangkok? vi siete rivolti ad una agenzia ? che procedure hai seguito per fare la richiesta ? come mai te lo hanno rifiutato ?

      Richiedere un visto per una thailandese richiede di seguire procedure complesse e parecchi requisiti serve avere un biglietto aereo (per lei) di andata e ritorno, una fideiussione bancaria, una assicurazione medica, dimostrare di avere mezzi economici adeguati di sostentamento e altre piccole cose.

      Si dovrà affrontare una intervista dove lei e tu dovrete rispondere a delle domande, ad esempio potrebbero chiedere a lei in quale paese andra a vivere in italia, da quanto state insieme ecc ecc quindi ti consiglierei di istruire lei almeno un pò sul paese dove dovrà andare ! Se tu sei in italia e lei in thailandia la cosa si complica ! ciao

  2. ciao mi chiamo leonardo,volevo chiedere delle informazioni io sono sposato con una ragazza thailandese e abbiamo una bambina di 7 mesi ma io ho un piccolo problema che io sono in italia e l’oro sono in thai io voglio che mia figlia prenda la residenza perche a lei gli aspetta siccome la mamma e thailandese ma il problema che gli scade il permesso di soggiorno ma dicono che se non ci sono io che sono il papa non gli danno la residenza a mia figlia come posso fare vi prego datemi dei consigli come posso fare io dall’italia spero che mi rispondete al piu presto possibile ciao e grazie noi siamo entrati in thai 9 gennaio il visto di mia figlio e partito dal 9 gennaio con la prima entrata che dovrebbe scadere il8 marzo se non vado errato rispondetemi con urgenza grazie

    • Salve leonardo. Su alcuni messaggi ha chiesto info per la cittadinanza su altri per la residenza, sono due cose ben diverse. Non si capisce dove sia nata la figlia ?! Ad ogni modo da quello che si capisce non ha ne residenza, ne cittadinanza, ne passaporto thailandese quindi lei ha avuto una figlia con una donna thailandese in italia ? Se attualmente la figlia è in thailandia e non ha ne residenza, ne cittadinanza, ne passaporto thailandese viene trattata ovviamente come persona straniera, quindi sarà soggetta a rispettare le leggi per gli stranieri, a meno che non si dimostri che la figlia è nata da donna thai e si eseguano tutti i passi necessari per richiedere residenza o cittadinanza. Una telefonata in ambasciata ? Saluti.

  3. leonardo Scrive:

    salve sono leonardo ho ricevuto il vostro messaggio mi dite che non e molto chiaro,mia figlia e nata in italy ma mia moglie ha tutti i documenti della nascita della bambina che li dovrà tradurre tutti in thailandese mia moglie e thailandese adesso sono in thai mi dite come posso fargli avere la cittadinanza e il passaporto thai?perchè a marzo gli scade il visto dei 3 mesi ma poi avrebbe ancora una entrata per la thailandia perchè quando sono andato all’ambasciata thai qui in italy ho fatto due entrate per mia figlia mi dite come mi devo comportare?ho molta fretta io perche gli scade il permesso grazie di tutto distinti saluti

    • Ok leonerdo: le ripeto come specificato in precedenza lei parla di cittadinanza e di residenza come fossero la stessa cosa, prima scrive che non è in thailandia, adesso scrive che sia lei sia sua moglie e sua figlia siete in thailandia.
      Stiamo parlando di richiedere la cittadinanza per una figlia di madre thailandese nata in italia, la procedura è molto complessa specie se la spiegazione avviene via messaggi in un forum.
      Come le ripeto la procedura è complessa ma vedo che per lei ovviamente è una cosa importante e anche urgente quindi non vedo perche ancora non vi siate recati in un’ambasciata thailandese dove vi spiegheranno per filo e per segno la procedura, gli incartamenti che dovrete fornire e in piu vi seguiranno passo passo visto che hanno anche un numero di telefono per essere contattati, in piu oltre che ad essere tutti presenti in thailandia ha anche sua moglie che parla il thailandese… meglio di cosi !
      CHIAMI in ambasciata fissi un appuntamento e avrà risolto tutti i suoi problemi, ad ogni modo non sarà una procedura breve e non credo riuscirà a rientrare nei termini di scadenza visto di sua figlia per 8 marzo. Saluti

  4. ciao sono una ragazza italiana convivo con un ragazzo thailandese in italia,vorremmo sposarci in thailandia,cosa dobbiamo fare,con quali documenti e se vale in italia?grazie

    • Fausto Scrive:

      Se volete sposarvi in thailandia serve il nulla osta rilasciato dall’ambasciata italiana di bangkok che potete prenotare direttamente online sul sito dell’ambasciata anche prima di essere in thailandia. Non sono piu obbligatorie le pubblicazioni.

      Ovviamente dovrete presentarvi entrambi in ambasciata muniti di passaporto e modulo di autocertificazione che vi verrà fornito per essere compilato e preparatevi una buona scorta di foto copie di ogni documento sia dei passaporti che di eventuali moduli.

      Riporto ulteriori informazioni piu specifiche direttamente dal sito dell’ambasciata:

      Il Nulla Osta da presentare alle autorita’ competenti Thailandesi viene rilasciato dall’Ambasciata a vista. Si consiglia di sposarsi presso il Comune di Bangrak, in Bangkok in quanto tale Municipio emette l’atto di matrimonio conforme alla normativa italiana ai fini della trascrizione al Comune competente.
      Successivamente alla celebrazione del matrimonio, gli interessati devono presentarsi presso questa Ambasciata (previo nuovo appuntamento sul prenota on-line) muniti:

      Atto di matrimonio rilasciato dall’Autorità locale (n.b. Modello Khor Ror 2, il modello Khor Ror 3 non e’ conforme ai fini della trascrizione dell’atto in Italia e quindi non e’ trascrivibile), debitamente legalizzato dall’Ufficio Notarile del Ministero degli Esteri thailandese e tradotto in lingua italiana;
      Modulo debitamente compilato e firmato di richiesta della trascrizione dell’atto al Comune di competenza Italiano (vedi sezione modulistica);

      Nel modulo di richiesta di trascrizione, disponibile anche presso questa Sezione Consolare, deve essere specificato se i nubendi decidono per la separazione o comunione dei beni. Qualora si decida per la separazione dei beni, questo Ufficio redige l’atto di convenzione (in linea di massima lo stesso giorno) che dovra’ essere firmato da entrambi gli sposi davanti al personale del Consolato.

      Se si decide per la comunione dei beni basta la presenza del coniuge italiano
      Dopo circa due settimane lavorative, sara’ pronta per il ritiro la copia conforme all’originale dei suddetti documenti legalizzati ed asseverati da questo ufficio, nonche’ la nota di trascrizione dell’atto di matrimonio al Comune competente in Italia.

      Ciò per consentire anche al coniuge straniero del/della cittadino/a italiano/a, di richiedere il visto per familiare al seguito previa formulazione della relativa domanda presso la Sezione Visti di questa Ambasciata ed esibizione della documentazione di cui sopra.

      Le tariffe per i diritti consolari, da pagare in valuta locale, ammontano a:
      Nulla Osta per contrarre matrimonio: Euro 8,27
      Verbale di convenzione di separazione dei beni: Euro 18,60
      Copia conforme all’originale: Euro 6,20

      Una volta entrata in territorio italiano con il visto per ricongiungimento familiare, occorrera’ che il coniuge straniero si rechi presso la Questura di competenza (entro 8 giorni), tutte le informazioni del caso saranno comunque fornite alla consegna del visto. Per maggiori delucidazioni si comunica che l’indirizzo di posta elettronica della Sezione visti e’ il seguente: visa.ambbang@esteri.it.

      Saluti.

    • grazie mille x l informazione e” stata molto chiara grazie ancora.

    • Admin/Fausto Scrive:

      Prego.

    • thongplap Scrive:

      io sono thailandese x il mio documenti cosa devo portare a comune???

    • Admin/Fausto Scrive:

      Di che documento stiamo parlando ? …

  5. Salve,
    io sono un ragazzo di 35 anni e da 5 anni convivo qui in thailandia con una ragazza thailandese di 30 anni,ora ho in progetto di tornare in italia e volevo cortesemente chiederle,sposandomi qui in thailandia e registrando tutte le pratiche,al richiedimento del visto per familiare a seguito nonostante sia gia mia moglie,potrebbe essere rifiutato?
    la ringrazio ,cordiali saluti
    Andrea.

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Andrea. Non dovrebbero esserci problemi, specie se riuscirà ad affrontare la lunga trafila di documenti da presentare, anche se ha volte a qualcuno è capitato, dipende anche molto da quanto tempo siete sposati e da che “tipo” di ragazza si è sposato, altro fattore che potrebbe incidere è la sua posizione lavorativa o di reddito in italia. Un piccolo consiglio che le posso dare è di “istruire” sua moglie sul luogo dove dovrà andare a vivere, ad esempio che sappia almeno dove si trova l’italia, il nome del paese dove andrà ad abitare, il nome di eventuali suoi famigliari in italia( genitori, fratelli ecc) e cose simili…! Saluti

    • Salve,
      la ringrazio per la veloce risposta,volevo chiederle se il mio rendito o la mia posizione lavorativa non fosse sufficiente,potrei far fare da garante mio padre?la mia ragazza non ha nessun rendito ne lavoro dimostrabile perche lavorava nel baracchino dei nodles con la famiglia.
      la ringrazio cordiali saluti,
      Andrea

  6. inoltre cortesemente volevo chiederle da quanto bisogna esser sposati?
    la ringrazio,cordiali saluti
    Andrea

  7. Carlandrea Disnan Scrive:

    Buon giorno,
    nei mesi scorsi avrei voluto/dovuto ospitare una donna Thailandese presso di me, a Piacenza, se non che lei ha fatto 4 viaggi all’ambasciata Italiana a Bangkok per ottenere il visto ma non gli è stato concesso.
    Premetto che la signora era accompagnata da un amico comune Italiano e che io avevo predisposto in Italia, come richiesto, l’assicurazione medica, la fidejussione bancaria, la lettera di invito per turismo, il biglietto aereo andata e ritorno, tutto ciò portato in Ambasciata all’ufficio visti e da me spediti tutti con la mia carta d’identità via e-mail al visa.ambbang@esteri.it .
    Dopo che la signora è stata richiamata per un ennesimo colloquio, il visto non gli è stato concesso,
    Gradirei sapere il perché.
    La signora in questione si chiama CHANTHAKHOT NUP*****, il suo n°cel.(0066)084421****.
    il mio n°cel. è +39347224****.
    Grazie se potete rispondermi o fare qualcosa.

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Andrea. Questo dimostra che non sempre basta solo presentare i documenti richiesti per invitare un thailandese in Italia specialmente se donna. I motivi per cui è stato rifiutato il visto possono essere diversi, sicuramente dato che avete confermato di aver eseguito tutte le procedure e i documenti richiesti l’esito è stato negativo per dei problemi sorti quando la donna è stata sottoposta al colloquio.

      Quanti anni ha la persona in questione? da quanti mesi e/o anni vi conoscete? che lavoro fa la persona in questione? l’invitante e/o l’invitato/a hanno precedenti penali nel paese di residenza e nel paese dell’invitato? l’invitato aveva una conoscenza minima del paese nel quale sarebbe stato/a ospitato?

      Capita molto di rado che i colloqui siamo piu di uno o due e se ne sono stati richiesti molti altri sicuramente è stato rilevato qualcosa di poco chiaro da parte dell’ambasciata italiana e/o quella thailandese.

      Prima di chiedere in questo blog il “perchè” dovrebbe almeno farci sapere la motivazione del rifiuto per la concessione del visto che è stata fornita all’invitato/a.

      Il cognome e il numero di telefono dell’interessata sono stati oscurati per ovvi motivi. Saluti.

  8. salve
    io volevo informazioni per 1 visto
    la mia ragazza thailandese vuole venire da me in italia per 1 periodo , xkè io non posso quest’anno andare da lei xkè mi è venuto 1 ictus ( di solito andavo ogni anno )
    e volevo sapere quali documenti servono per farla venire e quali requisiti servono io sono pensionato
    ho chiamato all’ambasciata di roma e milano ma non ho avuto risposte spero nella vostra

    • Admin/Fausto Scrive:

      Gent.mo Franco la risposta alla sua domanda è gia stata postata nell’articolo “ambasciata e consolati thailandesi” quindi gentilmente prima di riempire il sito con altre sue richieste si legga la risposta! Saluti.

  9. Gentilissimo Fausto
    Vedo che sei abbastanza informato,ma come si può fare per comunicare con il responsabile ufficio consolare dell’ambasciata di Bangkok,perché il sito è perennemente bloccato e al telefono c’è una gentile signorina che non lascia parlare e attacca sempre il telefono.sto cercando di avere un visto famigliare al seguito per l’Italia per il figlio di mia moglie,ma purtroppo è praticamente impossibile comunicare con loro.grazie
    Marzio

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Marzio, non voglio esprimermi in mertio all’ambasciata di Bangkok i fatti parlano da soli, mi dispiace per questa situazione ma purtroppo non lavoro all’ambasciata e non ci posso fare niente, l’unica cosa che posso consigliarti o almeno è quello che farei io è recarmi di persona e parlare faccia a faccia con qualche responsabile e poi vediamo se mi attaccano il telefono in faccia! Saluti.

  10. stefano boccioletti Scrive:

    ciao mi chiamo Stefano
    io vivo in thailandia da 10 anni.
    sono diversi giorni che telefono ai servizi passaporti
    ma non ho mai avuto un contatto telefonico
    il mio passaporto mi scade 11 agosto 2013 e sono iscritto all’AIRE vorrei sapere quanti mesi devo farlo prima della scadenza e come devo fare?
    grazie

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Stefano, sono diversi giorni che riceviamo molte lamentele da persone che cercano di contattare l’ambasciata italiana a Bangkok senza ricevere nessuna risposta nemmeno via telefono, questo sembra dovuto ad una scarsità di personale.

      Se attualmente si trova in Thailandia non c’è altro modo che rivolgersi all’ambasciata. Saluti

    • Per qualsiasi documentazione o rinnovo passaporto
      basta registrarsi al sito dell’ambasciata Italiana di Bangkok e fissare un appuntamento on-line.

  11. ciao a tutti…

    sarà una domanda stupida… ma non riesco a trovare una risposta…
    per sposarsi a bang rak bisogna fissare un’appuntamento o si può andarci senza problemi un giorno qualsiasi e sposarsi senza alcun appuntamento?

    • Non necessita di appuntamento ma vi consiglio di recarsi in ambasciata con tutti i documenti necessari per potersi sposare.

    • grazie mille. ho già provveduto a fare tutti i documenti… e ho già fissato online l appuntamento in ambasciata… ora non rimane che sposarsi :P

  12. emiliano Scrive:

    QUAL’E’ IL MODELLO DI LETTERA DI INVITO PER TURISMO PER CITTADINI THAILANDESI CHE VANNO ION ITALIA? CHIEDO UN ESEMPIO GRAZIE

  13. Buongiorno
    ho invitato una ragazza thailandese in italia.
    Ho inviato tutta la documentazione (fidejussione, polizza sanitaria ecc.) ma non riesco a comprendere bene “la documentazione giustificativa della propria condizione socio -professionale”.
    Lei attualmente lavora presso un hotel come receptionist.
    Cosa occorre presentare (buste paga? o conto corrente?) e in che quantità?
    Premetto che ho messo a disposizione alloggio e provvedero all’acquisto del biglietto aereo andata e ritorno.
    Ringrazio e saluto

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Flavio, si busta paga, estratto conto corrente e tutta altra documentazione aggiuntiva possibile, ma il fattore piu importante sarà determinato dall’invitata, cioè che tipo di lavoro svolge la sua “condizione socio-professionale e ovviamente molta rilevanza avrà il colloquio che dovrà sostenere. Scrivi che “hai inviato tutta la documentazione” a chi ? in ambasciata ? alla ragazza ? ti sei appoggiato ad una agenzia ? Saluti.

    • ho inviato tutta la documentazione alla ragazza, che unisce i suoi e avanza la richiesta di visto.
      Lei praticamente deve unire alla documentazione le sue buste paga e l’ estratto conto della sua banca, giusto?
      Non basta la fidejussione che ho fatto per 3.905 euro?
      Ma qualcuno mi ha parlato che deve avere 100.000 bath sul conto, è plausibile?
      La sua attuale occupazione è come receptionist in un hotel di samui.
      grazie per la gentile risposta

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Flavio, no solo da fidejussione non basta. L’estratto conto serve per poter dimostrare che sia in grado di mantenersi per i giorni che dovrà restare in italia. Per il discorso dei 100 mila baht sul conto no non è cosi.

      Io le consiglierei visto che mi sembra di capire che non vi siete informati di contattare l’ambasciata e farvi spiegare tutte le problematiche del caso.

      Come le ripeto la persona invitata dovrà anche sostenere un’intervista da parte dell’ufficiale che dovrà rilasciare il visto e, ad esempio, se la ragazza non sa nemmeno dove si trova l’italia o in che paese andrà a vivere (Torino) potrebbero anche rifiutarle il visto.

      Difficilmente se la ragazza si presenterà da sola in ambasciata per richiedere un visto per far visita ad una persona che è in italia le rilasceranno il visto.

      Lei Invitante oltre che a dover segnalare al commissariato di polizia del proprio comune la presenza dell’invitata sarà responsabile in toto nei confronti dell’invitata.

      Le consiglierei di rivolgersi ad una agenzia seria per svolgere questa procedura. Saluti.

  14. Dove posso trovare un agenzia seria?
    E meglio che io sia in thailandia quando chiamano per l intervista?
    quanto puo occorrere sul conro per essere tranquilli?
    Grazie per le gentili risposte
    Flavio

  15. salve sono dario un cittadino italiano,tra qualche giorno mi sposo con la mia ragazza thailandese in thailandia,ho sentito che devo recarmi in ambasciata con il documento di stato libero oltre che con il passaporto e mi hanno detto che lo devo scaricare dal sito dell’ambasciata ma il sito non funziona,questo documento possono darmelo direttamente in ambasciata?Devo risolvere in tempi brevi perche’ presto torno in italia.grazie!

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve, se le hanno confermato che è possibile anche scaricalo dal loro sito ovviamente sarà possibile anche ritiralo di persona in ambasciata. Saluti.

  16. francesco Scrive:

    salve sono francesco,cittadino italiano residente a palermo. cortesemente,in banca non sanno come deve essere fatta la fidejussione a titolo di garanzia, esiste un modello a cui fare riferimento. in attesa di una risposta grazie.

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Francesco, Bhe se nemmeno una banca sa come fare una fideiussione bancaria la vedo dura…! Prima di tutto provi a cambiare banca… una fideiussione può essere rilasciata da una banca oppure anche da un’assicurazione o una società finanziaria. Saluti.

  17. rubino montuori Scrive:

    Salve, sapete il nome del responsabile dell’Ufficio visti a Bangkok? Io ho avuto una breve corrispondenza con il Dott. Vatta, ma non so se è cambiato.
    Grazie

  18. Michele Scrive:

    Salve,sono Michele e scrivo perchè vorrei fare venire la mia ragazza thailandese in italia con visto turistico!
    La ragazza ad oggi non ha un lavoro fisso, ma potrebbe far risultare che lavora presso un negozio. Oltre alla fidejussione è realmente necessario che lei debba avere un conto in banca e risultare movimenti finanziari degli ultimi 4 mesi? Chiedo questo perchè sul sito dell’ambasciata viene posta la seguente domanda e la risposta:

    Vorrei andare a visitare un parente che risiede in Italia. Per richiedere il visto, e’ sufficiente che dimostri di possedere i mezzi finanziari?

    • Qualora la posizione economica del richiedente sia solida o abbia viaggiato nell’Unione Europea nel recente passato, la dimostrazione di mezzi finanziari personali e’ sufficiente. Nel caso non ci si trovi in tali condizioni, si consiglia all’invitante di accendere una fidejussione bancaria in favore del richiedente. All’atto della domanda di visto, deve essere esibita la copia originale della fidejussione. Qualora il richiedente ne sia in possesso, non dovra’ dimostrare il possesso di altri mezzi finanziari.

    Da quanto scritto, si comprende che la mia garanzia di sostentamento possa bastare o sbaglio?
    Grazie

  19. massimo Scrive:

    buongiorno, io vorrei sposare la mia ragazza thai in thailandia, io sono cittadino italiano ma sono residente in germania dove lavoro, regolarmente iscritto all’AIRE.
    la mia domanda è: devo presentare i documenti di matrimonio all’ambasciata italiana di bangkok, oppure fare i documenti all’ambasciata tedesca?
    dato che una volta sposati lei dovrebbe vivere in Germania.

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Massimo, avendo ancora cittadinanza italiana presenti i documenti all’ambasciata italiana di bangkok, visto che il matrimonio avverrà in thailandia sarà anche agevolato.

  20. È nata mia figlia a bangkok , sono sposato con una ragazza thai, ho fatto prenotazione online per richiedere la cittadinanza italiana alla neonata, vorrei sapere in quanti tempo si ottiene la trascrizione in comune e in quanto tempo si ottiene il passaporto italiano (a dicembre andremoin italia)
    L’ambasciata non risponde alle email e al telefono
    Grazie

  21. Buongiorno,
    sono un cittadino Italiano iscritto all’albo AIRE di Singapore.
    La mia fidanzata e’ Thai ed abbiamo intenzione di sposarci a Bangkok, in tal senso mi potete per favore indicare la procedura corretta da seguire per rendere il matrimonio legale a tutti gli effetti anche in Italia?
    grazie

  22. Buongiorno,
    io sono un cittadino Italiano che da tre mesi mi sono trasferito in Germania.
    Ho la necessita di far venire a stare con me la mia ragazza tailandese, le vorrei chiedere se e possibile preparare i documenti italiani, cioè un visto per l’Italia, ma poi farla arrivare direttamente qui in Germania.
    Le chiedo questo perché ho ancora un po di problemi con la lingua tedesca per reperire informazioni.
    Grazie.

  23. lauretta sangiorgio Scrive:

    Buongiorno.
    Ho un familiare che ha già ottenuto ed utilizzato il visto doppia entrata nel seguente modo .
    dal 3 aprile a fine giugno in Thai, poi è stato in Cambogia due settimane, è rientrato in Thai ed è rimasto un mese, poi si è spostato in Cina per lavoro, è rientrato in B
    Thai per una breve vacanza ed ora è di nuovo in Cina.
    In Thai ci sono altri familiari che vorrebbe raggiungere. Può rientrare?
    In tutto, in questo anno, è già entrato in Thai 3 volte e ci è rimasto per periodo complessivo di circa cinque mesi.
    Mi ha chiesto aiuto per capire, ma dalle informazioni ufficiali delle ambasciate non ho avuto riscontri certi.
    Grazie mille se mi potrà rispondere.
    buona giornata.
    lauretta sangiorgio

    • Admin/Fausto Scrive:

      Può rientrare senza problemi, è entrato in Thailandia più volte ma il periodo di soggiorno non è stato consecutivo. Saluti.

  24. Ti ringrazio del tuo interessamento il consolato ufficio esteri mi ha risposto che si stanno interessando il problema principale è che Amodio domenico ha un bambino Amodio Roberto che non sappiamo dove sia ho riferito anche ciò all’ambasciata perche è stato affidato a lui dalla nascita il mio indirizzo e-mail è: anna-cimini@virgilio.it l’altro è sempre valido anna,cimini@mit.gov.it , ma sono in ferie per una settimana ed è il sito ministeriale in automatico e da casa non si può accedere ti ringrazio se hai notizie fino ad ora non mi hanno dato risposta sugli accertamenti/verifiche che stanno facendo grazie mille e buon natale. anna cimini

  25. riccardo leone Scrive:

    Salve, mi Chiamo Riccardo Leone e sono sposato con una cittadina thai. Mia moglie è in possesso di carta di soggiorno valida 5 anni ed una volta scaduta, riceverà quella definitiva.
    Il mio problema è che quando scadrà tale documento, lei si troverà in Thailandia, a questo punto avrei 3 quesiti da porre.
    1) Il rinnovo della carta di soggiorno si può effettuare presso l’ambasciata?
    2) In caso affermativo, quanto tempo prima della scadenza bisogna andare in Ambasciata per il rinnovo?
    3) Quali sono approssimativamente i tempi per l’ottenimento del nuovo documento?
    In attesa di una vostra risposta, vi invio i miei più cordiali saluti.

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Sig. Leone, purtroppo rinnovare una carta di soggiorno per territorio italiano non può essere fatto in territorio “straniero”. Saluti.

    • riccardo leone Scrive:

      Grazie Fausto la ringrazio per la sollecita risposta
      Cordiali saluti,
      RICCARDO

  26. ciao fausto sono marco volevo un informazione io sono italiano e mi devo sposare a luglio con una ragazza thai potresti dirmi quali documenti servono e tutte le tempistiche.grazie cordiali saluti

  27. Salve a tutti vorrei un’informazione, io sono in Thailandia e ho un visto turistico di 6 mesi con 2 numero entrate tipo ”tr” . sono qui da quasi 2 mesi, devo fare qualche timbro essendo che me ne andrò prima? sono arrivato ad aprile e me ne andrò a luglio.

    Grazie in anticipo Fabio

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Fabio, la prima cosa che deve fare, visto che i 60 giorni del primo visto turistico scadranno a fine maggio è di andare a fare l’estensione che consentirà di restare nel territorio thailandese senza dover uscire dal paese fino a fine luglio. Se ha intenzione di uscire a fine luglio dalla Thailandia senza doverci ritornare non serve nessun tipo di “timbro”, mentre se avrà intenzione di tornarci entro un tempo limitato di 60 giorni dovrà richiedere un re-entry che eviti la possibilità di non poter utilizzare anche il secondo visto turistico. Saluti.

    • Gentile Fausto,

      Grazie mille per la tempestiva risposta, comunque per precisare, quando arrivai il 15 aprile mi misero loro un timbro con su scritto admit until 12 giugno. Quindi Lei dice che devo fare il timbro di un mese di estensione giusto? Questo admit until 12 june mi preoccupava ! e non ho idea di quanto possa costare il timbro! ne sa qualcosa? ancora grazie mille. Amo questo sito! E’ davvero utilissimo!

      Fabio

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Fabio, la richiesta di estensione può essere richiesta in ambasciata oppure nel più vicino ufficio immigrazione al costo di 1900 baht. Consiglio di leggere l’articolo presente in questo sito dove trovi tutte la specifiche che riguardano il visto turistico. Grazie dei complimenti, saluti.

  28. Salve mi chiamo Michela e con la mia famiglia siamo residenti in Thailandia per motivi di lavoro, ho una figlia di 4 anni e le scade il passaporto il mese di febbraio 2015, quanto tempo prima della scadenza occorre rinnovare il passoporto?
    La ringrazio anticipatamente per la sua cortese risposta.

    • Admin/Fausto Scrive:

      Salve Michela, per utilizzare il passaporto deve avere un tempo di scadenza residuo di almeno sei mesi quindi rinnovatelo appena possibile, considerando anche il fatto che i tempi in ambasciata non sono immediati. Saluti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


1 + = 2

Avvisami di risposta solo per il mio commento.